I Giovani Democratici: “Ristrutturare l’aula studio e aprire la biblioteca alla domenica”

Notevole successo per l'iniziativa #VoltiamoPagina organizzata domenica dalla giovanile del Pd

17 novembre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
gd libri giovani democratici

Nella giornata di domenica 15 novembre, i Giovani Democratici di Varese città hanno dato vita all’iniziativa #voltiamopagina, finalizzata all’apertura domenicale della biblioteca civica e alla ristrutturazione dell’aula studio, che versa ormai in condizioni fatiscenti. Durante la giornata, nel gazebo posizionato in piazza San Giuseppe, oltre a fungere da punto per la raccolta firme sono stati regalati ai passanti diversi libri (raccolti dagli stessi ragazzi), proprio per sottolineare l’importanza della cultura. La singolare protesta dei Giovani Democratici si è rivelata ben condivisa dai varesini, tanto che a fine giornata si sono raggiunte circa 200 sottoscrizioni: “Inoltre con nostro grande piacere abbiamo riscontrato un apprezzamento di tutte le fasce d’età, che dimostra come l’interesse per la propria formazione culturale sia profondamente radicato nei varesini, diversamente dall’amministrazione comunale che preferisce spendere i soldi pubblici in inutili e costosi parcheggi al Sacro Monte” commenta il segretario cittadino Giacomo Fisco.
“Intendiamo presentare questa raccolta” prosegue Fisco “sia al Sindaco e alla sua giunta, spingendolo ad attuare il nostro progetto che speriamo accolga, sia ai candidati alle primarie del centrosinistra del prossimo 13 dicembre: stiamo appunto preparando una lettera in cui li sproneremo a inserire il deciso finanziamento del segmento culturale varesino nel proprio programma”.
I Gd vogliono inoltre ricordare come la crescita di una persona dipenda essenzialmente dalla sua formazione, sia quella scolastica sia, specialmente, quella autonoma, la quale si protrae indefinitamente nel tempo. Per questo, ritengono fondamentale che il Comune faccia tutto il possibile per permettere ciò, anche se questo potesse significare la rinuncia a qualche “grande opera”, soprattutto in prospettiva di diventare finalmente una vera città universitaria.

Nella giornata di domenica 15 novembre, i Giovani Democratici di Varese città hanno dato vita all’iniziativa #voltiamopagina, finalizzata all’apertura domenicale della biblioteca civica e alla ristrutturazione dell’aula studio, che versa ormai in condizioni fatiscenti. Durante la giornata, nel gazebo posizionato in piazza San Giuseppe, oltre a fungere da punto per la raccolta firme sono stati regalati ai passanti diversi libri (raccolti dagli stessi ragazzi), proprio per sottolineare l’importanza della cultura. La singolare protesta dei Giovani Democratici si è rivelata ben condivisa dai varesini, tanto che a fine giornata si sono raggiunte circa 200 sottoscrizioni: “Inoltre con nostro grande piacere abbiamo riscontrato un apprezzamento di tutte le fasce d’età, che dimostra come l’interesse per la propria formazione culturale sia profondamente radicato nei varesini, diversamente dall’amministrazione comunale che preferisce spendere i soldi pubblici in inutili e costosi parcheggi al Sacro Monte” commenta il segretario cittadino Giacomo Fisco.
“Intendiamo presentare questa raccolta” prosegue Fisco “sia al Sindaco e alla sua giunta, spingendolo ad attuare il nostro progetto che speriamo accolga, sia ai candidati alle primarie del centrosinistra del prossimo 13 dicembre: stiamo appunto preparando una lettera in cui li sproneremo a inserire il deciso finanziamento del segmento culturale varesino nel proprio programma”.
I Gd vogliono inoltre ricordare come la crescita di una persona dipenda essenzialmente dalla sua formazione, sia quella scolastica sia, specialmente, quella autonoma, la quale si protrae indefinitamente nel tempo. Per questo, ritengono fondamentale che il Comune faccia tutto il possibile per permettere ciò, anche se questo potesse significare la rinuncia a qualche “grande opera”, soprattutto in prospettiva di diventare finalmente una vera città universitaria.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti