I Cinquestelle protestano a Bruxelles contro “l’invasione di Ogm” dagli Usa

I parlamentari ed europarlamentari del Movimento 5 Stelle hanno messo in atto una campagna di informazione sul TTIP, il trattato che creerà un ''mercato unico'' con gli Stati Uniti

29 gennaio 2016
Guarda anche: EconomiaEuropaMondo
STOPTTIP-ttip-5stelleeuropa-m5s

A Bruxelles, nella giornata di giovedì 28 gennaio, i portavoce del MoVimento 5 Stelle al Parlamento europeo, Tiziana Beghin, e alla Camera dei Deputati, Cosimo Petraroli, Riccardo Fraccaro, Sergio Battelli, si sono riuniti per organizzare in Italia una mobilitazione e una campagna informativa e comunicativa contro il TTIP, il trattato di libero scambio USA/UE, fortemente voluto dalle maggiori multinazionali, che creerà di fatto un’area di mercato unico a giurisdizione sovranazionale, in cui i Paesi membri non avranno più giurisdizione sulle controversie commerciali che dovessero coinvolgere i propri territori e cittadini.

“Nei fatti, gli USA con il TTIP vogliono invadere il mercato europeo – spiegano i Cinquestelle – il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto che analizza le conseguenze su import ed export per le due sponde dell’Atlantico qualora il TTIP venga approvato. I risultati sono impressionanti. Oggi il volume degli scambi di carne suina e avicola è bassissimo perché gli americani trattano queste carni con sostanze nocive vietate in Europa, come ormoni della crescita, cloro e ractopamina.

Ecco spiegato il boom: con il Ttip questi prodotti entrerebbero in un mercato oggi chiuso per ragioni di salute pubblica.

Lo studio americano fa, inoltre, una specie di lista nera in cui elenca quelle leggi a protezione dei consumatori europei che gli americani vorrebbero fare saltare.

Tra questi ci sono il divieto sull’uso di cloro per la pulizia delle carcasse animali, l’importazione massiccia di OGM, il divieto di vendita di carne e prodotti animali cresciuti con ormoni della crescita, i limiti al numero di cellule somatiche nel latte vaccini. Gli Stati Uniti vogliono rovesciare la bilancia commerciale fra le due sponde dell’Atlantico: oggi l”Europa esporta ogni anno negli Stati Uniti prodotti agro-alimentari per un valore di circa 23 miliardi di dollari e ne importa dagli Stati Uniti per 14 miliardi di dollari. Con il TTIP si rovescerebbe tutto, a detrimento degli interessi economici europei, e con accresciuti rischi sulla salute dei suoi cittadini. Con il TTIP e la rimozione delle protezioni sanitarie nel commercio, infatti, il surplus europeo scenderebbe da 7,6 a 0,1 miliardi di euro. Gli Stati Uniti esporterebbero in Europa beni dal valore di oltre 9,5
miliardi di dollari. Le eccellenze dell’agricoltura europea verrebbero rase al suolo, così come la biodiversità, vera miniera d’oro dell’Italia.

A chi conviene, dunque, il TTIP? Sicuramente non a chi vive e produce in Europa, e l’Italia sarebbe tra i paesi maggiormente colpiti. In Germania, quantomeno, il TTIP è parte di un dibattito pubblico, la stampa dedica inchieste e reportage sul tema, in TV i favorevoli e i contrari si confrontano. Non a caso, lo scorso 10 ottobre a Berlino 250 mila persone sono scese in piazza contro il TTIP. Il M5S organizzerà quindi in Italia una mobilitazione contro questo assurdo e dannoso trattato, per portare in piazza ciò che qui viene colpevolmente nascosto all’opinione pubblica”.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti