È ufficiale: Filmstudio ’90 trova casa in Sala Montanari

L’utilizzo è per 16 giornate con 18 spettacoli in calendario, dal 7 di febbraio fino al 20 marzo

02 febbraio 2016
Guarda anche: Varese Città
FB_IMG_1453393152381-650x366

E’ stata deliberata oggi dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore alla Cultura Simone Longhini, la concessione della sala Montanari a Filmstudio ’90. L’utilizzo è per 16 giornate con 18 spettacoli in calendario, dal 7 di febbraio fino al 20 marzo: il costo della sala prevede la normale riduzione per l’utilizzo da parte di un’ associazione culturale, oltre ad un’ ulteriore riduzione del 20 per cento per l’utilizzo plurimo, vista la valenza culturale unitaria del progetto per cui si è chiesto l’utilizzo. Si precisa che l’ingresso è riservato esclusivamente ai soci di Filmstudio ’90.

«Ci siamo subito attivati, dopo l’incontro di pochi giorni fa con i gestori, per trovare una soluzione – ha spiegato l’assessore Longhini – nell’interesse dei soci di Filmstudio ‘90, in modo da non interrompere l’attività culturale. Ciò a dimostrazione del fatto che da parte del Comune non c’è mai stato alcun accanimento, ma anzi la volontà per la fruizione della cultura a Varese».
Il primo spettacolo è domenica 7 febbraio alle ore 16, per la rassegna CINEMARAGAZZI, LA TELA ANIMATA di Jean-François Laguionie – Francia-Belgio 2011, (età indicata: da 6 anni).

Tag:

Leggi anche:

  • Un posto nel mondo, percorsi di cinema e documentazione sociale

    Giovedì 16 novembre 2017, alle ore 15 a Varese presso la sala Filmstudio 90 di Via De Cristoforis 5 ci sarà la proiezione del film “In bici senza sella”. La proiezione e la presentazione del fim saranno organizzate dalla CGIL di Varese in collaborazione con Filmstudio 90. Il film tratta il
  • Cantine Coopuf: “La burocrazia rischia di farci chiudere”

    Un grido d’allarme. Perché uno dei principali luoghi che fanno cultura a Varese rischia di chiudere. Si tratta delle Cantine Coopuf, la sala seminerrata della struttura di via De Cristoforis dove vengono gestiti e organizzati eventi. E che si trova in difficoltà. “A pochi giorni dalla
  • Per Filmstudio 90 una sede in Sala Montanari o al Castello di Masnago

      Una sede temporanea in Sala Montanari o al Castello di Masnago. È questa la proposta della giunta per Filmstudio 90. A rivelarlo l’assessore alla Cultura Simone Longhini. “Senza entrare nel merito della vicenda giudiziaria e con la premessa che le regole vanno sempre rispettate
  • Filmstudio 90: il Comune cerca una soluzione per non fermare le proiezioni

    “Stiamo valutando alcune proposte che presenteremo ai responsabili di Filmstudio 90 – spiega il sindaco Attilio Fontana – in modo tale che possano proseguire con la proiezione dei film. È stato riconosciuto da tutti i membri di giunta il valore dell’offerta che arriva