Da Bnl e Univa 10 milioni per supportare le piccole-medie imprese

La Confindustria del Varesotto dà un chiaro segnale di vicinanza alle PMI del territorio

12 ottobre 2015
Guarda anche: EconomiaLavoro
industria

Un plafond di 10 milioni di euro a supporto della patrimonializzazione delle piccole e medie imprese del Varesotto. A mettere a disposizione del sistema produttivo locale risorse finanziarie fresche è un accordo stretto dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese e BNL Gruppo BNP Paribas.

L’obiettivo è quello di sostenere le aziende che da qui a fine anno intendono realizzare programmi di investimento o di riequilibrio finanziario attraverso un aumento del capitale. Ciò avverrà tramite lo strumento dei finanziamenti chirografari che potranno avere un importo fino a due volte il valore della ricapitalizzazione. Le imprese, da parte loro, potranno scegliere se effettuare l’aumento di capitale in un’unica soluzione, o con più conferimenti nell’arco della durata del finanziamento, anche attraverso la decisione di destinare a riserve gli utili di esercizio.

“Rafforzare la patrimonializzazione di un’impresa – commenta l’accordo il Presidente dell’Unione Industriali, Riccardo Comerio – vuol dire rinsaldarne le fondamenta stesse. Un primo passo imprescindibile per qualsiasi duraturo piano di sviluppo futuro delle attività. Sia da un punto di vista di investimenti sul lato produttivo o commerciale, sia per quanto riguarda progetti di internazionalizzazione e ricerca di nuovi mercati esteri di sbocco. Firmare intese come questa con BNL, per l’Unione Industriali ha proprio questo senso: aiutare le proprie aziende associate a gettare le basi per il futuro. Potremmo dire che stimoliamo il sistema produttivo varesino a investire in se stesso. Senza strutture finanziarie forti, non si va da nessuna parte ed è sempre più difficile rapportarsi con lo stesso sistema del credito”.

“Essere sempre più forti per affrontare mercati competitivi, innovativi e internazionalizzati rappresenta oggi la vera sfida per le nostre aziende, che possono e devono crescere guardando alle economie del mondo– afferma Paolo Alberto De Angelis, Vice Direttore Generale di BNL e Responsabile della Divisione Corporate – .Ogni giorno siamo al fianco degli imprenditori sui territori in cui essi operano in una logica di partnership globale, anche grazie al fatto di essere parte del gruppo internazionale BNP Paribas, attivo in 75 paesi nel mondo. L’accordo di oggi con l’Unione Industriali diVarese è un ulteriore passo in una strategia che parte dal locale e punta all’economia globale”.

Condizioni dedicate e competitive sulla base del merito di credito della singola impresa; un iter istruttorio dedicato che non durerà più di 30 giorni; piani di rientro fino a 5 anni dalla prima tranche di finanziamento erogata: queste alcune delle caratteristiche dell’accordo che verranno riservate alle imprese associate all’Unione Industriali, appartenenti a qualsiasi categoria merceologica.

Tag:

Leggi anche:

  • Varese: ecco il Digital Camp per i nuovi professionisti della comunicazione

    «Il progetto ha l’obiettivo primario di soddisfare la crescente domanda di profili di comunicatori digitali da parte delle imprese e delle organizzazioni e si rivolge, pertanto, ai giovani neolaureati, anche con esperienza di lavoro, che vogliono diventare specialisti digitali –spiega Marco
  • Univa: “Il buon leader allena i sentimenti”

    “Bisogna diventare meno ignoranti nel substrato delle emozioni”, ha detto alla platea degli imprenditori riuniti alla Bilcare Research di Castiglione, Angela Gallo, Presidente della società Ideamanagement Human Capital per focalizzare un tema inusuale, ma attualissimo: il valore dei sentimenti
  • Univa su Whirlpool: “Il cuore produttivo rimane a Varese”

    Commento Univa sullo spostamento a Milano del quartier generale EMEA di Whirlpool “E’ bene tenere innanzitutto presente che la scelta di Whirlpool Corporation di spostare su Milano il quartier generale EMEA non incide sul fatto che il gruppo manterrà in provincia di Varese il proprio cuore
  • Univa: “Il metalmeccanico non è fuori dal tunnel”

    È questa la situazione dell’industria metalmeccanica in Italia. La fotografia è stata scattata questo pomeriggio dal Presidente di Federmeccanica, Fabio Storchi, che ha partecipato all’Assemblea dei Gruppi merceologici “Meccaniche” e “Siderurgiche, Metallurgiche e Fonderie”