Conte (Pd): “Varese virtuosa? Regione Lombardia dice di no”

Il consigliere comunale dei Democratici evidenzia l'allarmante posizione di Varese nell'indice di virtuosità

08 ottobre 2015
Guarda anche: EconomiaPolitica
Conte

Pubblichiamo di seguito un intervento di Luca Conte, consigliere comunale varesino del Partito democratico, sull’indice di virtuosità dei capoluoghi lombardi, tra i quali Varese vanta il secondo più basso.

Regione Lombardia ha reso noti gli spazi finanziari concessi a Comuni e Province per il 2015: il plafond complessivo è di € 170.572.596,66 di cui € 42.643.149,17 destinato alle Province e alla Città Metropolitana di Milano ed 127.929.447,50 ai Comuni.

La suddivisione del plafond è avvenuta sulla base delle richieste degli enti e di criteri che sono stabiliti da un accordo tra Regione Lombardia, ANCI Lombardia e UPL. Tra i criteri considerati ampio peso è dato all’Indice Sintetico di Virtuosità 2015 calcolato sui Conti Consuntivi del triennio 2011-2013.

A questo link http://www.anci.lombardia.it/dettaglio-circolari/20151071243-distribuzione-plafond-patto-verticale-incentivato-e-indice-sintetico-di-virtuosit%C3%A0-2015/ sono disponibili i dati da cui si evince tra l’altro l’allarmante dato secondo il quale Varese avrebbe un indice di virtuosità pari a soli 37,78! Il secondo più basso di tutti i capoluoghi lombardi! Ecco l’elenco:

Bergamo 43,55
Brescia 107,16
Como 41,68
Cremona 61,64
Lecco 42,61
Lodi 65,15
Mantova 66,94
Milano 78,10
Monza 28,28
Pavia 60,35
Sondrio 83,61

Ricordiamo che l’indice di virtuosità si calcola in base a 4 indicatori:
– flessibilità di Bilancio
– debito e sviluppo
– capacità programmatoria
– autonomia finanziaria e capacità di riscossione.

“Da anni ormai il Comune di Varese spicca per un indice di virtuosità assolutamente insufficiente. Tali risultati ci hanno più volte penalizzati, impedendoci di accedere ad agevolazioni di bilancio concesse invece ad altri comuni. Da anni denunciamo inascoltati tali inefficienze ed in particolare una capacità di riscossione irrisoria, ma nulla si è mosso. Tale inerzia ha dell’incredibile. Pur con leggere modifiche, infatti, gli indicatori considerati sono da anni gli stessi, eppure nessun provvedimento è stato preso per migliorare la virtuosità dell’ente” commenta il consigliere comunale.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare