Con l’hashish sulla A8 a bordo di un’auto svizzera

Il passeggero aveva 1 panetto, 5 ovuli e 2 involucri di cellophane di sostanza stupefacente, per un peso complessivo lordo di più di 150 grammi

02 marzo 2016
Guarda anche: Busto ArsizioGallarate
2016-03-02 16.12.03

Nella serata di ieri, 1 marzo, la Polizia di Stato ha effettuato l’arresto di un cittadino italiano colto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti del tipo hashish.

La pattuglia della Sezione di Polizia Stradale di Varese – sottosezione di Busto Arsizio-Olgiate Olona sul raccordo autostradale A/8-A26, all’altezza della barriera di Gallarate Ovest, intorno alle 20:30, ha intimato l’alt ad un’autovettura Fiat Punto con targa svizzera, con a bordo due uomini, il conducente cittadino italiano residente in Svizzera e il passeggero trentaseienne pluripregiudicato residente a Domodossola.

In considerazione dei numerosi precedenti di polizia specifici del trasportato e in base all’agitazione ed insofferenza dei due, gli Agenti hanno proceduto alla perquisizione del veicolo e delle persone, dalla quale hanno rinvenuto addosso al passeggero 1 panetto,  5 ovuli e 2 involucri di cellophane di sostanza stupefacente, per un peso complessivo lordo di più di 150 grammi.

Pertanto gli operatori di Polizia hanno arrestato il trentaseienne e denunciato a piede libero il conducente per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Nella mattinata odierna è stata fissata nei confronti dell’arrestato l’udienza per  direttissima presso il Tribunale di Busto Arsizio.

Tag:

Leggi anche: