Cattaneo (Ncd): “Il carcere varesino va ristrutturato”. FOTO

Su 78 detenuti, il 40% è composto da stranieri

05 maggio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese Città
foto 1

La città vuole avere un proprio carcere e le condizioni della struttura devono garantire dignità ai detenuti e spazi adeguati al reinserimento sociale: il Ministero della Giustizia si pronunci in tempi brevi sul da farsi. E’ questo il messaggio che il Consiglio regionale della Lombardia ha voluto esprimere con la seconda visita di questa legislatura (la prima risale al giugno 2013) alla casa circondariale di Varese. 

A guidare la delegazione del parlamento lombardo il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, e il Presidente della Commissione speciale Carceri, Fabio Fanetti. Presenti anche i Consiglieri Michele Busi (Patto Civico) e Paola Macchi (M5S), il sindaco di Varese Attilio Fontana, Paola Lattuada dell’Ats Insubria e Callisto Bravi, direttore generale dell’Asst Sette Laghi.

“La nostra istituzione è interessata a conoscere le condizioni dei detenuti nelle carceri lombarde – ha detto il Presidente Cattaneo – Questi spazi non devono essere buchi neri, ma luoghi dove il fatto di scontare la giusta pena si accompagni a processi di formazione in vista del reinserimento. Il Consiglio regionale è molto attento a questi aspetti e lo ha dimostrato promuovendo presso Expo il musical dei detenuti di Opera. Quanto a Varese è urgente uscire dal limbo: il Ministero si pronunci in maniera definitiva sul futuro della struttura, in queste condizioni non si può andare avanti”. La questione del carcere di Varese finirà presto all’attenzione del Consiglio regionale. La Commissione speciale portera’ infatti in Aula una Risoluzione con la quale si chiederà al Ministero Di Grazia e Giustizia di intervenire. Di questa struttura fonti dello stesso Governo hanno indicato la ristrutturazione del carcere come strada per risolvere l’annosa criticità del penitenziario varesino. “La città merita una struttura moderna, adeguata, con spazi idonei alle attività di recupero – spiega il Presidente Fanetti – Impossibile pensare a Varese senza questa struttura, anche perché così facendo si metterebbe in discussione anche il Tribunale”.
A Varese attualmente sono presenti 78 detenuti, il 40% sono stranieri.

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice