Caravate: al via le “Passeggiate per la sicurezza”

Prime iniziative del comitato a cui aderisce Forza Nuova

14 febbraio 2016
Guarda anche: Laghi
Taranto, arrivo dei profughi libici da Lampedusa

Durante la tarda serata di venerdì 12 febbraio i volontari del comitato Caravate Sicura, supportati dai forzanovisti varesini, hanno svolto per le
strade del paese la prima passeggiata per la sicurezza.La referente Alessandra Santamaria dichiara: “Indossando pettorine fluorescenti abbiamo percorso le principali vie del paese imbucando diverse
decine di volantini esplicativi, testimoni del nostro passaggio. Con l’attivazione dei progetti di accoglienza dei richiedenti asilo a Villa
Letizia e nelle altre strutture dei comuni limitrofi sono giunti nella comunità locale soggetti stranieri dal trascorso comportamentale, penale
sconosciuto in più purtroppo i furti nelle case, gli episodi di microcriminalità non costituiscono solo una problematica di realtà lontane.
Per questi motivi abbiamo scelto di dare il nostro contributo battendo le strade del paese in orari “non convenzionali” pronti, in caso di potenziale
pericolo, a sollecitare le autorità ad effettuare interventi tempestivi”.
L’attività di controllo del territorio dei volontari di Caravate Sicura è stata inoltre intervallata da un momento di protesta con l’esposizione, nei
pressi di Villa Letizia, di uno striscione recante il messaggio: “ 1000 ospiti, oltre il 95% le bocciature alla richiesta d’asilo…Tormentati?
Perseguitati? No! Parassiti!”
Federico Russo, volontario nonché responsabile provinciale di Forza Nuova, aggiunge: “Abbiamo
voluto denunciare, per l’ennesima volta, quella che noi consideriamo una vera e propria truffa ai danni del popolo italiano: i quasi mille
clandestini ospitati nelle strutture della provincia (che presto aumenteranno del 20% data la recente chiusura di un nuovo bando della
Prefettura) per anni vengono e verranno mantenuti gravando sulla collettività e immancabilmente gli organi governativi preposti ( quindi non
certo enti faziosi) a iter concluso in oltre 9 casi su 10 bocciano la loro richiesta di protezione internazionale. Quante volte abbiamo assistito a
“condanne sommarie” verso amministratori, dipendenti statali anche solo semplicemente indagati di aver intascato denaro pubblico? Perchè neanche un giudizio nei confronti delle decine, centinaia di migliaia di falsi profughi bocciati continuativamente dalle stesse istituzioni che ci
impongono la loro presenza?”

Forza Nuova anche a costo di risultare scomoda si è sempre contraddistinta nel dire le cose come stanno: sono dei truffatori, dei parassiti, le
risorse pubbliche ingiustamente dedicate a loro di fatto sono state disimpegnate da progetti a favore della collettività nazionale. Vanno
espulsi!

*Comitato Caravate Sicura

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il