AlpTransit: oltre 30 milioni di euro per i comuni della provincia di Varese

Tra gli interventi della fase 1 vi sono opere che interessano Luino e Laveno, Ispra, Sangiano, Maccagno e Taino

16 dicembre 2015
Guarda anche: LaghiLuineseVarese
Alptransit

Ieri a Palazzo Lombardia è stato firmato l’accordo sull’Alptransit tra Regione Lombardia, Provincia di Varese e Rfi, che permetterà di realizzare sul territorio opere di mitigazione ambientale e viabilistiche per un importo di 30 milioni e 300 mila euro.
“E’ questo un grande risultato frutto di un lavoro importante in cui Provincia di Varese, nel ruolo di Ente capofila su incarico di Regione Lombardia, è riuscita a raccogliere e coordinare tutte le istanze dei Comuni interessati e attraversati da Alptransit – ha dichiarato il consigliere provinciale alla Viabilità Marco Magrini – nei mesi scorsi, infatti, è stato elaborato un documento condiviso, in cui sono stati individuati precisi interventi di mitigazione e altri funzionali a eliminare i passaggi a livello a raso e le relative priorità delle opere. Sulla base di quel documento si sono poi svolti una serie di incontri programmatici in Regione, che hanno portato all’elaborazione di questo accordo tra Regione, Provincia di Varese e Rfi, relativo alla realizzazione dei primi interventi prioritari”.

Tra gli interventi della fase 1 vi sono opere che interessano Luino e Laveno, Ispra, Sangiano, Maccagno e Taino.

“L’accordo raggiunto – ha proseguito Magrini – rappresenta da un lato il primo passo concreto della risoluzione di problemi decennali e dall’altro certifica l’ottimo lavoro di squadra, condiviso da tutti i sindaci, che non hanno mai vantato primogeniture sul metodo e sui risultati ottenuti. Fin da ora possiamo garantire che tutte le opere, alcune delle quali già progettate, terranno in considerazione l’aspetto dell’impatto ambientale che esse avranno sul territorio. In maniera condivisa studieremo quindi le soluzioni per limitarlo”.

L’assessore regionale Alessandro Sorte, d’intesa con il consigliere provinciale Marco Magrini, ha già dato la disponibilità a creare un tavolo tecnico per valutare e analizzare gli interventi inserirti nella seconda fase, con particolare riferimento a viabilità, abbattimento inquinamento sonoro, comparto sicurezza e turismo. L’obiettivo dichiarato è quello di arrivare a un ulteriore accordo condiviso sulle opere, all’individuazione dei fondi necessari sulla falsariga dell’intesa siglata ieri.

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo