Aggressioni sui treni, Cattaneo: “Vigilanza privata nelle ore serali”

Il presidente del consiglio regionale conferma la necessità che dalla politica arrivi una soluzione per il problema sicurezza sui treni, proponendo anche l'assunzione di guardie private

16 giugno 2015
Guarda anche: Milano
Trenoferrovie

“È evidente che in questo momento un’iniziativa di sensibilizzazione sul tema della sicurezza è quanto mai necessaria e c’è bisogno di
una risposta politica”. Questa la dichiarazione fatta dal presidente del consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, interpellato in merito allo sciopero indetto dai dipendenti dell’azienda ferroviaria Trenord e al presidio di un centinaio di lavoratori sotto il Palazzo della Regione Lombardia. 

“Il consiglio regionale per quanto di sua competenza non farà mancare la propria voce perché la sicurezza sui treni, per viaggiatori e lavoratori, aumenti attraverso presidi più diretti. L’idea che, soprattutto nelle ore serali, i treni possano essere presidiati maggiormente, come avvenuto in passato con affidamento per esempio a forme di vigilanza privata, può rappresentare una possibile soluzione. Quello che è certo è che qualcosa va fatto: la situazione non può continuare così”.

Tag:

Leggi anche: