Fine dell’obbligo dei guanti sui mezzi pubblici in Lombardia

La decisione del governatore Attilio Fontana “ma procediamo con prudenza e senza abbassare la guardia”

22 Giugno 2020
Guarda anche: Trasporti Strade Autostrade

A partire da lunedì 22 giugno in Lombardia sarà possibile prendere i mezzi di trasporto pubblici senza indossare i guanti. Lo stabilisce la nuova ordinanza n.569 firmata oggi dal presidente della Regione Attilio Fontana, che in virtù del fatto che in Lombardia “l’epidemia risulta a oggi essere sotto controllo” ha fatto decadere in anticipo le disposizioni di sicurezza che sarebbero dovute scadere al prossimo 31 agosto.

Rincuorato dai pareri scientifici e dalle nuove raccomandazioni dell’OMS, ho assunto la decisione di togliere l’obbligo sui mezzi pubblici dei guanti in nitrile, ma ricordiamoci sempre di lavare e disinfettare le mani.

Ci apprestiamo a tornare alla normalità, con piccoli passi, evitando condotte che potrebbero inficiare gli enormi sacrifici di questi ultimi mesi.

Procediamo coesi per il bene di tutti, le sterili polemiche non giovano a chi le pone in essere.” scrive questa mattina il governatore della Lombardia, Attilio Fotnanab.

Sui mezzi pubblici rimangono in vigore le misure di sicurezza previste a livello nazionale. Resta anche l’obbligo, al di fuori della propria abitazione (e quindi anche sui mezzi di trasporto), di indossare la mascherina o qualsiasi altro indumento a protezione di naso e bocca, tranne nel caso di intense attività motorie o sportive.

Tag:

Leggi anche:

  • Da Malpensa le linee guida per ricominciare a volare in sicurezza

    Non andare in aeroporto se hai la febbre (oltre 37,5 °C), sintomi da infezione respiratoria o perdita di gusto e/o olfatto. Verifica di avere tutta la documentazione richiesta per la tua destinazione prima di arrivare in Aeroporto. Se possibile, effettua il check-in on line, porta tutto ciò di
  • Truffe anziani, da Regione spot contro reato

    “È triste apprendere di altre truffe ai danni di anziani, di due donne, messe a segno a Milano. È un reato davvero odioso, vile, vergognoso che delinquenti compiono facendo leva sulla fragilità di queste persone”. Così l’assessore regionale alla Sicurezza, Polizia locale e
  • Piano da 225 milioni per Terapie Intensive

    “Un Piano straordinario di rafforzamento dei posti letto di Terapia Intensiva, di sorveglianza sub intensiva e di degenza disegnerà la rete ospedaliera della Lombardia nell’era post Covid in linea con le disposizioni nazionali. Valore degli investimenti: 225 milioni di euro. L’obiettivo
  • Post-Covid, stanziati 225 milioni dalla Giunta regionale per la rete ospedaliera lombarda.

    “Un piano straordinario da 225 milioni di investimenti a favore della rete ospedaliera lombarda volto a rafforzare in maniera massiccia i posti letto di terapia intensiva, quelli di sorveglianza sub-intensiva e le strutture di Pronto Soccorso. L’ASST Sette Laghi potrà finalmente