Varese: nasce l’anagrafe canina dell’Asl

Nuove misure per contrastare il randagismo e lo smarrimento degli animali da compagnia

17 dicembre 2015
Guarda anche: SaluteVarese
cane

ASL Varese si è impegnata a promuovere il nuovo sistema operativo Anagrafe degli Animali d’Affezione (www.anagrafecaninalombardia.it ), che ha le seguenti funzionalità:

1. Cani/gatti smarriti, il Cittadino può accedere all’elenco dei cani trovati, perché smarriti, presenti nelle varie strutture di ricovero delle ASL regionali, si ha accesso alle schede dei cani ricoverati nei canili sanitari e rifugio. Le schede riportano la fotografia dell’animale, il sesso, la razza, il colore del mantello, la data, il Comune di ritrovamento e il canile dove il cane è ricoverato. I cani possono essere adottati dopo 10 giorni di ricovero in canile sanitario (adozione temporanea che diventa definitiva trascorsi 60 giorni dal ritrovamento dell’animale).

2. Strutture di ricovero, consente al Cittadino di accedere all’elenco dei canili sanitari e rifugio presenti in Lombardia. Attraverso un filtro possono essere ricercate le strutture attive nelle varie provincie. Sono, inoltre, indicate le ubicazioni ed i numeri di telefono.

3. Cani/gatti adottabili, il Cittadino può visualizzare le schede dei cani adottabili presenti nei canili rifugio di Regione Lombardia; le schede come per i cani smarriti riportano la fotografia dell’animale, il sesso, la razza, il colore del mantello, la data, il Comune di ritrovamento e il canile dove il cane è ricoverato.

Il servizio Veterinario della ASL aggiorna ed implementa il sistema operativo, pubblicando le schede di tutti gli animali catturati, in ingresso in canile sanitario. Le schede restano accessibili con le seguenti tempistiche:

1. Cani smarriti scheda visualizzabile per 60 giorni anche se il cane viene ceduto in adozione temporanea, che diventa definitiva dopo 60 giorni dalla cattura.

2. Cani adottabili, schede visualizzabili dopo 10 giorni dalla cattura (passaggio del cane dal canile sanitario al canile rifugio), fino al momento dell’adozione temporanea. Quando i cani vengono adottati non sono più evidenziabili come adottabili, ma restano visualizzabili come smarriti fino a 60 giorni dalla cattura, momento in cui l’adozione temporanea diventa definitiva.

Queste funzioni sono fondamentali per facilitare l’adozione di cani e gatti nelle varie strutture di ricovero: adottare un trovatello rappresenta un’encomiabile espressione di senso civico e d’amore nei confronti di animali meno fortunati, altrimenti “destinati” ad una vita in canile.

Un altro aspetto che vede particolarmente impegnato il Dipartimento veterinario di ASL Varese è l’invito a rispettare l’obbligo del microchip e dell’iscrizione dei cani all’anagrafe degli animali d’affezione.

La Legge Regionale n. 33 del 30.12.2009, prevede che tutti i cani siano identificati con microchip e contestualmente iscritti all’anagrafe animali d’affezione regionale secondo la seguente tempistica:
– cuccioli: entro 30 giorni dalla nascita e comunque prima della loro cessione a qualsiasi titolo;
– cani adulti: entro 15 giorni dall’inizio del possesso.

L’identificazione con microchip, di gatti e furetti è facoltativa se rimangono sul territorio italiano, diventa obbligatoria se viene richiesto il passaporto per essere portati all’estero.
Il microchip contiene un codice di 15 cifre, è inalterabile e sicuro, viene applicato, in modo indolore, con una siringa sul lato sinistro del collo o della spalla e letto avvicinando un apposito lettore all’animale.

L’attività di prevenzione del randagismo di ASL Varese ha determinato il raggiungimento di importanti risultati quali la restituzione del 78% dei cani che sono oggetto di cattura (dato 2014), determinato anche dalla collaborazione con i Veterinari Libero Professionisti e le Associazioni Animaliste che sono di supporto concreto alla diffusione della “cultura” del microchip.

Per gli anni 2016 – 2017 con i finanziamenti previsti dal piano regionale sul randagismo la ASL di Varese ha ottenuto la validazione di un progetto sperimentale in ambito di anagrafe felina, che prevede l’identificazione volontaria a prezzo calmierato dei gatti che le Associazioni rendono disponibili all’adozione.

Altro importante progetto è quello della fornitura gratuita a tutti i comuni che lo richiedono di lettori di microchip e l’attivazione di un sistema SMS attraverso il quale le Polizie Locali potranno leggere il chip di cani smarriti o feriti e tramite l’invio di un SMS ricevere i dati del proprietario/detentore, a seguito contattabile per il recupero “rapido” del proprio animale smarrito.

Tag:

Leggi anche:

  • Basket – Varese perde in Germania e saluta la Champions

    Domenica c’era stata la sconfitta con Sassari, ottenuta però nonostante una buona prestazione, questa sera in terra tedesca, Varese è incappata nei soliti errori ed è stata stesa per 78-53 dall’Ewe Oldenburg. Se è pur vero che “solo” vincere non sarebbe bastato (ci
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management espugna il Foro Italico

    Arriva la terza vittoria in sette giorni. La BPM Sport Management ha iniziato il nuovo anno veramente alla grande. A farne le spese questa volta è la SS Lazio Nuoto che, alla Piscina del Foro Italico, è uscita sconfitta per 9-17 (1-7, 3-1, 3-6, 2-3). Ottime le prestazioni di Mirarchi e Luongo,
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per