Varese, Gunnar Vincenzi all’attacco: “Ci hanno lasciato un buco di 50 milioni”

Il neopresidente della Provincia critica la gestione dell'ultima amministrazione, ''accusandola'' di avere creato problemi al bilancio ''che mettono a repentaglio la sopravvivenza stessa dell'ente''

19 marzo 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Vincenzi

Un buco da 50 milioni di euro. Questo quanto emerge da un controllo delle finanze di Villa Recalcati sull’ultima amministrazione. 

Il presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi ha tenuto una conferenza stampa durante la quale ha illustrato quanto emerso dalla verifica del bilancio 2014 ereditato dalla gestione commissariale dell’Ente.

Una situazione che “è bene precisare – ha sottolineato Vincenzi – nulla c’entra con la riforma delle Province e con l’ultima Legge di stabilità. Ma è quanto abbiamo trovato nei conti della Provincia al momento del nostro insediamento”.

La conferenza è stata convocata giovedì 19 marzo al termine delle verifiche e delle operazioni necessarie alla stesura del rendiconto 2014 e a seguito dell’accertamento della situazione debiti e crediti contenuti nel bilancio. “Il nostro puntuale lavoro di preparazione del consuntivo 2014, avvalorato anche dalla relazione del Collegio dei Revisori dei Conti – ha precisato il presidente Vincenzi – ha purtroppo certificato che nel bilancio della Provincia di Varese, approvato dall’ex Commissario straordinario per il 2014, sono presenti residui attivi insussistenti per una cifra pari a 29 milioni di euro, inseriti nel bilancio fin dal rendiconto dell’anno 2012. Tali residui attivi sono, in concreto, presunti crediti della Provincia che in realtà non esistono. A fronte di tali presunte entrate per 29 milioni di euro, neppure è stato inserito tra le passività l’importo di 22 milioni di euro che la Provincia deve allo Stato per l’anno 2014, per effetto della Spending review e che lo Stato si riprenderà quest’anno forzosamente”.

Cifre pesanti su un bilancio di circa 100 milioni di euro. Vincenzi ha poi spiegato che “questo insensato artificio ha permesso di assumere nel corso degli anni 2012, 2013 e 2014 impegni di spesa coperti appunto da entrate che non avevano ragione di esistere e ciò comporta e comporterà pesanti conseguenze nella gestione del bilancio 2014 e di quello del 2015”.

Il presidente ha poi concluso fissando l’obiettivo e prospettando i prossimi passi: “Alla luce di questi fatti l’urgenza è salvare la Provincia di Varese mettendo in campo tutte le azioni possibili per difendere i servizi che garantiamo ai quasi 900 mila cittadini e ai 139 Comuni. E’ nostro dovere ora inviare la relazione dei Revisori alla Corte dei Conti. Abbiamo davanti a noi un cammino non facile, che si somma alle difficoltà che hanno tutte le altre Provincie lombarde per l’applicazione della Legge Delrio. Un cammino che faremo insieme alla Corte dei Conti e all’Unione Province italiane. Ho già convocato l’assemblea dei Sindaci della provincia di Varese per illustrare ai miei colleghi Sindaci quanto abbiamo appurato e condividere con loro la relazione dei Revisori”.

Tag:

Leggi anche:

  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management pesca il CN Marsiglia

    Dall’urna del sorteggio delle semifinali di Len Euro Cup la Pallanuoto Banco BPM Sport Management pesca il CN Marsiglia guidata dal tecnico genovese Paolo Malara. Sarà sfida italo-francese nelle semifinali di Len Euro Cup per la Pallanuoto Banco BPM Sport Management, con la formazione guidata da
  • A Varese torna BABBO NATALE RUN 2017 – Limited Edition

    Torna la Babbo Natale Run 2017, organizzata da Rotaract Varese Verbano e Comune di Varese, nella giornata di domenica 17 dicembre. La corsa podistica NON competitiva più natalizia di Varese, pensata ed organizzata per famiglie, giovani e per chiunque abbia voglia di divertirsi nel periodo di
  • La Pallanuoto Banco BPM Sport Management domani in vasca

    Scenderà in vasca domani alle ore 19.30 alle piscine Manara di Busto Arsizio (VA) la Pallanuoto Banco BPM Sport Management impegnata nella gara di ritorno dei quarti di finale di Len Euro Cup contro la Stella Rossa Belgrado. All’andata in Serbia era stata la formazione guidata da mister Marco
  • Domani big match per la Pallanuoto Banco BPM Sport Managemle

    Sarà big match domani per la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che alle ore 19.30 ospiterà alle piscine Manara di Busto Arsizio il CC Napoli, nella gara valida per l’ottava giornata d’andata del campionato di serie A1 maschile. In palio il terzo posto in classifica (attualmente di