Varese: Forza Nuova prosegue con le “Passeggiate per la sicurezza”

Domenica raccolta alimentare per italiani in difficoltà in viale Valganna

14 aprile 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
passeggiata 14 uno

Nella serata di mercoledì 13 aprile i militanti forzanovisti bosini accompagnati da alcuni residenti hanno svolto in Città la quarta passeggiata per la sicurezza percorrendo vigli il quartiere di Biumo Inferiore, vicoli e vie limitrofe (gli scatti fotografici visionabili all’indirizzo Facebook FN Provincia di Varese / Altomilanese album #VARESE, PASSEGGIATE PER LA SICUREZZA).

Federico Russo, responsabile provinciale, afferma: “Siamo veramente orgogliosi del nostro progetto che anche a Varese sta riscuotendo, volta per volta, sempre più interesse. Delinquenza? Furti in abitazioni e attività commerciali? Degrado? Questa è la nostra risposta! Impegnare intere serate nel percorrere le zone “calde”, informare/coinvolgere i cittadini, produrre album fotografici e scritti di denuncia, sollecitare in caso di manifestata illegalità le autorità preposte alla pubblica sicurezza a interventi tempestivi; tutto ciò grazie alle sempre più numerose quanto preziose segnalazioni dei cittadini che ringraziamo pubblicamente e sollecitiamo ad agire in continuità di ciò. Nessuno sarà lasciato solo. Una comunità attiva, vigile, responsabile rappresenta a tutti gli effetti il peggior nemico dei delinquenti”.
Forza Nuova infine intende pubblicizzare una importante iniziativa che vedrà impegnati anche i propri militanti nel prossimo fine settimana. Russo conclude: “Essere forzanovisti non significa operare solo in ambito partitico ma anche fornire un concreto supporto a qualsiasi attività in difesa e a sostegno del popolo italiano, a tal proposito rendiamo nota la nostra partecipazione alla due giorni di raccolta alimentare e generi di prima necessità che l’associazione di volontariato Solidarietà Nazionale svolgerà Sabato 16, dalle 9.00 alle 18.00 e domenica 17, dalle 9.00 alle 13.00 presso il discount Dpiù sito a Varese in Viale Valganna. Quanto raccolto, come da prassi, verrà distribuito a diverse famiglie italiane in difficoltà indigenti dimenticate dalle istituzioni”.

Tag:

Leggi anche: