Varese, Centina e Dissensocognitivo a Urban Canvas

Da giovedì 11 a sabato 13 giugno in via Berni verranno realizzate altre opere

11 giugno 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese
canvas urban

Una nuova tre giorni di live painting, nell’ambito del progetto di arte urbana promosso dalla associazione Wg Art.it in collaborazione con il Comune di Varese.

Animano questo nuovo appuntamento gli artisti Centina e Dissensocognitivo.

Centina è nato a Parma. Muri, pennelli e colori sono la sua dimensione. Traccia righe, crea, disegna e scolpisce. Il materiale non conta, tele, carta, cemento, legno. Tutto è possibile quando è l’impulso a comandare. https://www.flickr.com/photos/centina

Dissensocognitivo è un progetto nato a Ravenna nel 2011, che indaga le alterazioni degli esseri viventi e dell’ambiente, in un futuro remoto e disumanizzato, attraverso il linguaggio dell’arte urbana. L’immaginario a cui attinge è approfondito da accurate ricerche anatomiche, speculazioni tecnologiche e riferimenti alla letteratura Science Fiction. I suoi murales sono presenti nelle strade di diverse città italiane, non soltanto su muro, ma anche sulle superfici ruvide di billboards e pannelli metallici, in un originale dialogo con segni di usura, macchie, corrosione e ruggine. DissensoCognitivo ha partecipato a mostre collettive come UrbanInside – Università La Sapienza, Urban Portraits – Volturno Occupato entrambe a Roma, Cortocircuito – Spazio Concept (Milano), Surface – Bonobolabo (Ravenna), Over the wall (Parigi, Praga, Lodz). Recenti personali presso Spazio Elastico a Bologna, e Galleria Mirada a Ravenna. Ha partecipato ai Festival VisionePeriferica, Subsidenze, Restart e a eventi come Selvatico e Vedo a Colori. http://www.dissensocognitivo.it

Notizie sul progetto, gli artisti e sulla Hall of Fame sono fornite dall’Associazione Wg Art.it sul blog http://urban–canvas.blogspot.it

Tag:

Leggi anche: