“Varese cambia verso. Con il Pd”. I democratici presentano il loro manifesto programmatico

Intervento del segretario cittadino del Pd Luca Paris, che presenta il convegno di venerdì: ''Dopo vent'anni governo leghista della città, ci candidiamo a guidare il prossimo esecutivo di Palazzo Estense''

19 marzo 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Pd 4

Venerdì 20 marzo, alle 21, al Collegio De Filippi di Varese sarà presente l’On. David Ermini, componente della Segreteria nazionale del Partito Democratico.

Incontro molto importante per la nostra Città, dove si parlerà della spinta riformatrice del Governo Renzi a forte “trazione” PD.  

Il nostro partito si è fatto giustamente interprete ed attore principale del cambiamento, a tutti i livelli, quello nazionale e quello locale. Archiviata la fase delle elezioni europee dove il PD è stato il partito di centrosinistra col maggior consenso non solo in Italia e dove è emersa in modo evidente la sintonia col Paese reale proponendosi come chiara alternativa al populismo “grillino”, ora, dopo l’elezione del Presidente Mattarella, nel lungo processo di modernizzazione dell’Italia avviato da Renzi e dal PD,  si è affacciato con prepotenza un altro “populismo” da sconfiggere e  che vuole riportare indietro le lancette del tempo, della politica e delle riforme. E’ il populismo “nazionalista” di Salvini.

Non è un caso che il PD di Varese abbia invitato l’On. David Ermini a parlare di riforme nella città governata da più di due decenni dalla Lega.

Non è un caso che il PD di Varese voglia proporre ai ceti popolari e produttivi non parassitari della nostra città, un ascolto ed un confronto sui temi delle riforme proprio nel luogo che è stato assurto a “culla” del fenomeno leghista.

Non è un caso perchè è qui che è più evidente il fallimento degli uomini  di Bossi ieri e di Salvini oggi. La Lega ha avuto in mano tutto. Il governo della Città, della Provincia, della Regione e il Governo nazionale, non è riuscita a modernizzare il Paese e oggi sta continuando ad usare ogni spauracchio possibile per spostare l’attenzione dalle proprie incapacità. Il fallimento del leghismo e del centrodestra nell’attività di governo è particolarmente evidente se si considera poi la gestione del Comune di Varese da parte dei sindaci leghisti.

C’è  tanta voglia di rinascita a Varese, dopo più di vent’anni di leghismo e il Partito Democratico si candida con forza ad essere interprete ed attore principale di questo rinnovamento, anzi, si candida ad  essere il motore per la costruzione di un nuovo “rinascimento varesino”.

L’appuntamento quindi, per tutti i cittadini che si sono stancati dei soliti nomi e dei soliti programmi della vecchia politica, è per venerdì prossimo 20 marzo alle ore 21, al Collegio De Filippi. Oltre all’On. Ermini interverrà anche la deputata della Provincia di Varese Maria Chiara Gadda (facente parte della Commissione Ambiente e Lavori Pubblici).

Luca Paris
Segretario Pd Varese

Tag:

Leggi anche:

  • Confronto fra candidati del Pd a Besnate

    Si è tenuto ieri a Besnate, il confronto fra diversi candidati del Pd alle elezioni regionali. L’evento è stato aperto dalla segretaria del Pd di Besnate Daniela Osculati; presenti il capolista Samuele Astuti, che ha parlato di lavoro e trasporti; Margherita Silvestrini, intervenuta sul tema
  • Lombardia, Martina: “Gori può vincere. Fontana snobba i confronti per paura”

    “Io penso che Giorgio Gori possa vincere la sfida delle prossime elezioni regionali e diventare il nuovo presidente della Regione. La destra qui sta avendo un atteggiamento arrogante verso tutti i cittadini. Nascondono il più possibile il loro candidato, non hanno un programma condiviso e
  • Al Teatro Santuccio la presentazione dei candidati Pd

    Si é tenuta questa mattina al Teatro Santuccio la presentazione dei candidati del Partito Democratico per le elezioni politiche e regionali. Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd ha aperto la presentazione delineando i propositi del partito per il doppio impegno : consolidare la ripresa
  • Ius Soli, la Lega: “Il Pd toglierà i diritti agli italiani”

    Bianchi, Monti e Candiani attaccano la proposta di legge della sinistra: “Immigrazione senza integrazione significa mettere a rischio diritti e conquiste sociali di una società liberale” Se la nostra è una società libera, democratica e tollerante lo è grazie allo sviluppo della cultura e