Vandalismo in piena notte: distrutto l’albero dei Giovani Padani

La pianta, donata dai giovani leghisti l'estate scorsa, è stata segata di netto. Martegani: ''Un atto grave, che colpisce la comunità''

02 maggio 2016
Guarda anche: PoliticaVarese

Era l’albero che i Giovani Padani avevano donato a Varese. E nella notte tra domenica e lunedì è stato segato di netto.

La denuncia arriva dai giovani lumbard, che raccontano come “piantammo in estate l’albero per sostituire una pianta davanti ad una scuola rovinata dal maltempo. “I Giovani Padani piantano l’albero del futuro”, “Lombardia Indipendente il futuro, l’albero piantato come impegno” questo titolarono i giornali.
“Le radici profonde non gelano mai. J. R. R. Tolkien – MGP Varès”: firmammo con una targa la nostra donazione alla nostra terra, alla nostra città, alla nostra gente, ai nostri concittadini, agli studenti di quella scuola. Come augurio e come impegno per il futuro di tutti noi, del bene comune.
Qualche anonimo criminale questa notte, mentre tutti eravamo in piazza a seguire la squadra di basket di Varese ha distrutto questo simbolo, ha segato questo albero lasciandone i resti a terra”. Queste le dure parole del coordinatore provinciale Mgp Federico Martegani.

“È un atto grave per quello che rappresenta e per il simbolo di vita ed impegno che ognuno di noi ha preso davanti alla comunità ripiantando quell’albero dopo la tempesta estiva.
Come Movimento Giovani Padani del Varesotto non ci fermeremo e saremo già lì, a Bizzozero, nei prossimi giorni con Paolo Orrigoni, Emanuele Monti, Luca Toccalini e Andrea Crippa e tutto il Movimento Giovani Padani a ripiantumare un nuovo albero, dove qualcuno, che definiamo un criminale, ha rovinato un bene del nostro futuro e della comunità.
Viva Varese sempre”.

Tag:

Leggi anche:

  • La Sport Management pronta a gestire direttamente la sezione nuoto

    È pronta a nuotare da sola la Sport Management che al termine dell’attuale stagione agonistica chiuderà il progetto comune con il Team Nuoto Lombardia, per intraprendere un nuovo capitolo dell’avventura aziendale che vedrà la società del presidente Sergio Tosi sempre più protagonista
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management si mette in mostra anche in nazionale

    Si toglie una bella soddisfazione il mastino della BPM Sport Management Stefano Luongo che vince la Coppa del Brasile. L’atleta, infatti, è in questi giorni in Sud America e recentemente ha issato al cielo, con il Botafogo, il trofeo più prestigioso della pallanuoto carioca, con Luongo che si
  • Presentazione della quinta edizione della gara podistica “Tra Ville e Giardini”

    Conferenza stampa Domani, mercoledì 14 giugno 2017, alle ore 12 in Sala Matrimoni del Comune di Varese Intervengono: Dino De Simone, assessore allo Sport del Comune di Varese Rinaldo Francesca, presidente Runner Varese Daniele Donati, presidente di Tincontro, associazione di volontariato ONLUS
  • Pokerissimo Italia al Liechtenstein, ma per la vetta non basta

    Tutto sommato è stato un bel 5 a 0 quello rifilato ieri sera dall’Italia del ct Ventura al Liechtenstein, ma a causa della differenza reti la nazionale azzurra continua a sostare in seconda posizione nella classifica del girone G. Davanti non può che esserci la Spagna, squadra che