Turismo ed Expo: ecco le spiagge balneabili in provincia di Varese

L'Asl ha reso noti i risultati dei monitoraggi alle acque dei laghi varesini. Con un'unica eccezione, tutte le spiagge hanno livello eccellente

10 giugno 2015
Guarda anche: LaghiLuineseSalute e CucinaVarese Città
FB_IMG_1433944822174

Il territorio dei “7 laghi”, gode di un patrimonio naturale incalcolabile, che in un periodo come quello di Expo, è apprezzato dai tanti turisti anche delle province vicine e ci consente di rivalutare aspetti e visioni troppo spesso dati per scontati, ma di inestimabile valore.
L’attività di ASL in questo periodo è rivolta, in particolare, alle tematiche in qualche modo tipiche della stagione dall’emergenza caldo, alla balneabilità appunto, fino all’attività di prevenzione di medicina dei viaggi. 

“Mi fa particolare piacere anticipare, che i risultati delle analisi delle acque, svolti finora, confermano una situazione di stabilità in linea con le rilevazioni degli ultimi anni – sottolinea Paola Lattuada, direttore generale di Asl Varese – le località balneabili, che recentemente hanno ottenuto il semaforo verde, confermano la bandiera azzurra della balneabilità. A queste si unisce Brebbia, che, con una valutazione sufficiente nel 2014, ha raggiunto in un solo anno il giudizio ECCELLENTE, mentre Sesto Calende e Luino passano da buono a ECCELLENTE. Quindi, non si tratta solo e semplicemente di un bicchiere mezzo pieno, ma di risultati positivi che si commentano da soli”.

Il monitoraggio delle acque di balneazione si svolge secondo quanto previsto dalle norme nazionali vigenti e nel rispetto anche delle disposizioni europee in materia. L’attività è svolta dai tecnici biologi dell’ASL, che eseguono controlli di natura microbiologica e fisico-chimica, oltre a verificare, attraverso l’attuazione di uno specifico Piano di Monitoraggio Algale, l’eventuale presenza di cianobatteri potenzialmente pericolosi per la salute umana.

“La sorveglianza delle acque di balneazione è un’attività fondamentale per la tutela della salute pubblica e questo spiega l’attenzione e l’impegno che Asl ha costantemente garantito in questi anni – ribadisce Francesco Locati, direttore sanitario di Asl Varese – l’obiettivo indiscutibile per Asl è di garantire la vigilanza sanitaria dei bagnanti e con questa precisa finalità si articolano tutte le attività dell’Azienda”.

L’Asl inoltre pianifica l’aggiornamento della pagina web dedicata, con tanto di mappa interattiva facilmente fruibile per i cittadini; sul sito si trovano anche ulteriori informazioni del Portale Acque del Ministero della Salute.
Un ulteriore compito di ASL è di garantire informazioni aggiornate, precise e puntuali ai Comuni interessati dalla presenza di località balneabili durante tutta la stagione e sempre in carico all’Azienda Sanitaria Locale è anche l’invio ai Comuni di cartellonistica specifica da posizionare in prossimità dei lidi di balneazione per informare la popolazione sulle caratteristiche delle acque delle differenti località e sulla loro fruibilità.

Durante l’incontro con la stampa è intervenuta anche la dott. ssa Franca Sambo Direttore del Dipartimento Prevenzione e Promozione Salute, che ha avuto modo di entrare maggiormente in merito alle tematiche emerse e per la prima volta ha partecipato anche il dott. Eraldo Oggioni Direttore del Dipartimento Prevenzione Veterinaria. Ulteriori dettagli sono stati forniti dal dott. Paolo Bulgheroni Dirigente Igiene Epidemiologia e Sanità Pubblica e dalla dott.ssa Elena Tettamanzi biologa Servizio Igiene e Salute Pubblica.
Dunque il calendario dei monitoraggi per le località sottoposte a controllo è pubblicato sul sito di ASL Varese, mentre le date potrebbero variare, sempre nel rispetto dei parametri europei, a causa di avverse condizioni atmosferiche.

È bene ricordare che è compito dei singoli Comuni informare la popolazione in merito alla balneabilità dell’area monitorata in relazione al giudizio stabilito.
In caso di divieto di balneazione deve essere predisposta la relativa Ordinanza del Sindaco e contemporaneamente deve essere affisso il cartello di divieto nelle immediate vicinanze dell’area interessata, dove la segnaletica deve essere ben visibile ai cittadini. Nel caso in cui i dati di monitoraggio indicassero, nel corso della stagione balneare, il superamento dei valori limite, relativi sia ad inquinamento microbiologico che algale, l’ASL informerà tempestivamente il Comune interessato, perché venga adottato un provvedimento urgente di divieto di balneazione temporaneo.
L’ASL ha inoltre invitato i Sindaci a garantire la manutenzione dei lidi dalla pulizia periodica, alla posa di cestini porta rifiuti, fino alla sistemazione di servi igienici, per un utilizzo più corretto di queste aree.

LE 29 SPIAGGE BALNEABILI

Balneabilità

Tag:

Leggi anche:

  • Il giovane portiere azzurro Gianmarco Nicosia è un giocatore della Pallanuoto BPM Sport Management

    L’ex tesserato della Roma Vis Nova arriva alla corte del Presidente Sergio Tosi a conferma dell’opera di ringiovanimento della squadra e di un progetto tecnico rivolto al presente e che guarda con ambizioni al futuro. Da domenica Gianmarco Nicosia sarà dunque a Busto Arsizio per fare la
  • Eolo Campo dei Fiori Trail, sabato 23 settembre a Gavirate

    L’evento organizzato dalla 100% Animatrail  è in programma per tutta la giornata di sabato 23 settembre. Con il sostegno di Varese Sport Commission e Atletica Gavirate, a tutti i partecipanti verrà offerta la possibilità di scegliere tra una delle cinque gare proposte, tre agonistiche, una
  • Giro del Lago di Varese, domenica 24 settembre

    Domenica 24 settembre, con il patrocinio del Comune di Varese, Africa&Sport, Sestero Onlus e Veloclub Sommese, la Gam Whirlpool e Polha Varese hanno organizzato un doppio appuntamento sportivo: Il giro del lago di Varese e Tre ruote intorno al lavoro. Un doppio appuntamento sportivo, una gara
  • Tra borghi e vigneti sulla Via dei Terrazzamenti

    La Via dei Terrazzamenti è un percorso suggestivo che si sviluppa per 70 chilometri da Morbegno a Tirano attraverso borghi, boschi e vigne che si trovano sul versante retico della Valtellina. Durante la nostra gita ne percorreremo un tratto tra i più caratteristici di circa 15 chilometri da