Tentati furti tra Bustecche e Giubiano: tre denunce

Fermati tre italiani appartenenti ad un circo

05 gennaio 2016
Guarda anche: Varese
Poliziafoto

Nell’ambito degli attenti servizi di prevenzione e controllo del territorio disposti per le festività, nella mattinata di ieri personale della Squadra Volta interveniva prevenendo la consumazione di furti in appartamenti tra il quartiere Bustecche e Giubiano.

A seguito di segnalazione con descrizione di alcuni soggetti sospetti di sesso maschile che si aggiravano nei condomini di quelle zone, visti accedere all’interno di alcune aree condominiali,  si appurava che uno di essi si era posizionato all’esterno dell’edificio con fare guardingo, mentre gli altri due soggetti entravano all’interno dello stabile. 

Gli stessi poi desistevano alla vista di un condomino che allertava il numero unico 112.

A seguito della descrizione fornita puntualmente da un cittadino, con indicazione anche di dettagli dei capi indossati e dell’itinerario di fuga, grazie alle ricerche diramate dalla Sala Operativa della Questura,  una pattuglia delle Volanti fermava tre soggetti sospetti con caratteristiche corrispondenti alla descrizione fornita risultati poi gli autori dei tentati furti.

Infatti, tale reato è stato perpetrato in quanto da un accurato sopralluoghi sui luoghi sono state rinvenute forzature ad alcune porte e ritrovati arnesi atti allo scasso.

Nell’atto del compimento delle operazioni di identificazione dei soggetti, tre cittadini italiani di 20, 28 e 33, hanno mostrato segni di insofferenza al controllo, proferendo nei confronti degli agenti oltraggi con epiteti volgari e minacce, oltre a tentativi di sfuggire all’identificazione.

A seguito di accertamenti si appurava l’appartenenza ad un circo itinerante motivo per il quale a loro detta erano giustificati a girare per condomini per motivi promozionali. In contraddizione alle loro giustificazioni si appurava che presso le case “puntate” non era presente alcun volantino.

Condotti in ufficio, dove hanno continuato a mantenere una condotta poco collaborativa e oltraggiosa, sono stati fotosegnalati e deferiti all’A.G. per tentato furto in concorso, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale.

Tag:

Leggi anche: