Sì all’intesa tra Lombardia e Canton Ticino

''Uno strumento importante che ha l'obiettivo di intensificare il dialogo, lo sviluppo e la coesione tra territori omogenei''

29 ottobre 2015
Guarda anche: MilanoVarese Città
brianza francesca

Il Consiglio regionale ha ufficialmente ratificato all’unanimità l’intesa tra la Regione e il Canton Ticino. Il documento era stato sottoscritto a Como il 16 giugno scorso tra la Regione Lombardia, rappresentata dal presidente Roberto Maroni e la Repubblica e Canton Ticino, rappresentata dal Presidente Norman Gobbi, per promuovere, favorire e sviluppare la collaborazione transfrontaliera nei settori del commercio, del turismo, dell’energia e trasporti, della formazione, della cultura, della valorizzazione del territorio e dell’ambiente, dei servizi di pubblica utilità con riferimento a servizi di trasporto pubblico transfrontalieri coordinati e integrati, della salute e scienze mediche, dello sport, dei giovani e della montagna. 

L’intesa aggiorna un precedente testo, la cui efficacia si era esaurita nel 2010. “Esprimo soddisfazione per la ratifica dell’intesa tra Regione Lombardia e Canton Ticino effettuata oggi dal Consiglio Regionale – ha detto Francesca Brianza, assessore a Post Expo e alla Città Metropolitana, che ha coordinato in precedenza i lavori della Commissione Speciale per i rapporti con la Confederazione elvetica – uno strumento importante che ha l’obiettivo di intensificare il dialogo, lo sviluppo e la coesione tra territori omogenei che hanno analoghe potenzialità. Con la risoluzione delineiamo alcune priorità di intervento che vanno dalla tutela dei lavoratori frontalieri alla valorizzazione del turismo lacuale, dai collegamenti ferroviari al rafforzamento delle relazioni commerciali”. Contestualmente il Consiglio ha approvato all’unanimità la Risoluzione (già condivisa in Commissione Speciale) che detta le priorità del Consiglio in relazione all’intesa stessa.

Tag:

Leggi anche: