Saronno, si finge un tecnico dell’acqua e rapina una pensionata con spray irritante

Il raggiro, finito con un furto, è avvenuto mercoledì mattina a Saronno. L'uomo, spacciandosi per un operaio che doveva controllare il funzionamento dell'erogatore dell'acqua, ha convinta la donna a farlo entrare in casa. Quindi, dopo averlo stordita con una sostanza irritante, ha rovistato in cucina ed è fuggito

19 marzo 2015
Guarda anche: Saronno
Truffa

Si è finto un tecnico che stava eseguendo un giro di controlli in città. E ha rapinato una pensionata di ottant’anni. Il fatto è accaduto mercoledì mattina a Saronno, in zona Santuario.

L’uomo ha suonato alla porta della casa della donna, presentandosi come tecnico dell’acquedotto, chiedendo di poter accedere al cortile della viletta, per verificare il funzionamento del contatore dell’acqua.

La donna all’inizio non si è insospettita, e gli ha dato accesso al cortile. Prima di andarsene, dopo quello che sembrava un normale controllo, ha però chiesto alla donna di poter entrare in casa per verificare l’erogazione dei rubinetti. A quel punto la vittima ha iniziato a nutrire qualche sospetto, come poi ha raccontato, ma lo ha comunque accontentato, indicandogli il bagno. A quel punto il finto tecnico è entrato in azione con il piano che aveva studiato fin dall’inizio. Ha finto di verificare la qualità dell’acqua con uno strumento, sostenendo poi di aver trovato del mercurio. Al che ha avvicinato l’oggetto al viso della donna, come per farle vedere il risultato del controllo. Ma quello che aveva in mano non era un rilevatore per l’acqua, bensì uno spray irritante, con il quale ha messo “fuori gioco” la vittima, lasciandola stordita.

Quindi si è diretto verso la cucina, rovistando per trovare soldi da rubare. Il bottino è stato solo di 35 euro, sottratto dal portafogli della donna. La quale, dopo essersi ripresa, ha fatto solo in tempo a vedere l’uomo che fuggiva dal cortile e saliva su un’auto, probabilmente di un complice che lo stava aspettando. Non le è rimasto quindi che avvertire i Carabinieri per denunciare il furto.

Tag:

Leggi anche:

  • Varese, rapina nella farmacia di Corso Moro

    Questa mattina è avvenuta una rapina in una farmacia di Corso Moro, ad opera di un uomo italiano che armato di coltello e a volto scoperto si è fatto consegnare un bottino di 50 Euro. La Sala Operativa della Questura di Varese, dopo aver diramato la nota della rapina, appena compiuta, ed averne
  • Rapina in una farmacia di Gorla Minore, indagini in corso

    E’ di ieri mattina la brutta notizia di cronaca arrivata dai dintorni di Busto Arsizio. Un uomo è entrato nella farmacia di via Raimondi a Prospiano (fraz. di Gorla Minore) come se fosse un normale cliente, ma una volta dentro ha estratto l’arma e minacciato la dottoressa al banco.
  • Furto al Baretto delle Bustecche. Quartiere “ostaggio” dell’insicurezza

    Era da tempo che non succedeva più niente, dopo che quattro anni fa erano stati messi a segno a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro ben quattro furti, più un tentativo fallito. I ladri sono entrati in azione poco prima delle 5. Ed hanno agito con assoluta velocità. Prima di forzare
  • Sequestrati e rapinati in villa. Paura per marito e moglie a Gazzada Schianno

    Le vittime sono Ugo Fantinato, 66 anni, noto imprenditore che gestisce con il fratello diversi supermercati Carrefour, e la moglie Angela. Nella serata di sabato la loro villa a Gazzada Schianno è stata assaltata da quattro uomini con passamontagna e guanti, che li hanno sequestrati per rapinarli.