Rischio truffe: attenzione ai falsi addetti Agesp

L'azienda segnala ai cittadini che nessun addetto è stato incaricato di effettuare controlli a domicilio

29 ottobre 2015
Guarda anche: Busto Arsizio
Truffe

 

Attenzione ai falsi addetti Agesp. Il rischio delle truffe a domicilio è sempre in agguato, per cui l’azienda, dopo alcune segnalazioni, ha diffuso una nota in cui avverte gli utenti di non fidarsi di chi potrebbe presentarsi alla propria porta per chiedere di effettuare controlli.

A seguito delle segnalazioni pervenute da parte di diversi utenti residenti nei Comuni presso cui AGESP gestisce il Servizio Idrico (Busto Arsizio, Fagnano Olona, Marnate, Olgiate Olona, Lonate Ceppino), nonché di episodi pubblicati sulla stampa locale, relativamente alla presenza di persone che, presentandosi come addetti AGESP – anche con segni identificativi della società (es. logo AGESP su abbigliamento o cartellino contraffatto) – si propongono presso le abitazioni private sostenendo di dover effettuare controlli per verificare la presenza di sostanze inquinanti nell’acqua o di dover controllare dati di vario tipo, precisiamo quanto segue:

– AGESP non effettua controlli sugli impianti post-contatore nei singoli appartamenti;
– Il personale tecnico di AGESP si reca presso le abitazioni degli utenti previo appuntamento concordato – salvo emergenze;
– AGESP non chiede denaro: il personale AGESP che si reca a casa dei Clienti non può chiedere direttamente denaro, assegni, ecc. I pagamenti delle bollette possono essere effettuati solo in banca, in posta o presso gli sportelli AGESP (in questo caso solo pagamenti di bollette scadute);
– AGESP non effettua verifiche a domicilio relativamente alle situazioni contrattuali dei propri Clienti (queste operazioni vengono svolte direttamente presso gli sportelli AGESP di Via Magenta, 22).

Si invita, pertanto, a diffidare di eventuali presunti addetti dell’acqua che si dovessero presentare come dipendenti AGESP per lo svolgimento delle attività di cui sopra.
In caso di chiarimenti o dubbi sono a disposizione dell’utenza il Servizio Clienti al numero 840 000 188 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 19.00 e l’Ufficio Tecnico al numero 0331 398 815 in orario d’ufficio.

Tag:

Leggi anche:

  • Nessun tecnico di ATS Insubria svolge attività porta a porta

    Sono state registrate alcune segnalazioni, nella zona del gallaratese, relative a due giovani donne che mostrano un tesserino ASL e cercano di entrare nelle case di persone anziane in qualità di tecnici che verificano problematiche relative alle polveri sottili. Si tratta di truffatrici: l’ASL,
  • Truffa Ikea su Whatsapp: il finto buono sconto

    E’ l’ennesima truffa quella che da alcune ore sta girando per tutti i telefoni d’Italia attraverso uno dei servizi di messaggistica pi usati, ovvero WhatsApp. Il messaggio che arriva dai propri contatti riguarda la nota azienda di mobili Ikea; il messaggio che viene inoltrato di contatto
  • Falsi addetti ATS/ASL rilevazione polveri sottili

    In questi giorni viene ripetutamente inoltrata, nelle messaggerie dei telefoni cellulari, la segnalazione della presenza di due individui di sesso femminile che si qualificano come tecnici delle prevenzione per la rilevazione di polveri sottili, inviate da ASL Varese, che come sapete non esiste
  • Falsi addetti ASPEM in zona Giubiano a Varese

    Ciclicamente giungono in ASPEM segnalazioni relative a persone che si spacciano per addetti aziendali del settore acquedotto o gas. Ci è giunta nella mattinata odierna una di queste segnalazioni circa la presenza in zona Giubiano a Varese (via Roncaccio e via S. Giusto) di un uomo sulla