Regione Lombardia “sbarca” nei Grigioni. Brianza (Lega Nord): “Rafforzare il progetto Interreg”

La presidente della commissione speciale regionale per i rapporti con la Svizzera ha avuto un incontro con le autorità grigionesi. 'La partecipazione dei cantoni elvetici ad Expo è una grande opportunità'

25 settembre 2014
Guarda anche: MilanoPolitica
Brianzafoto

 

Ha avuto luogo oggi, giovedì 25, in Val Poschiavo (CH), in località Le Prese, l’incontro istituzionale tra Regione Lombardia e il Cantone dei Grigioni. La delegazione lombarda era composta da rappresentanti del Consiglio Regionale e della Giunta, tra cui Francesca Brianza, presidente della Commissione speciale Rapporti tra Lombardia e Confederazione Elvetica e Ugo Parolo, sottosegretario ai territori montani e alla macroregione alpina.

“Finora l’attenzione della nostra commissione si era rivolta soprattutto al Canton Ticino. Con l’incontro di oggi – dichiara  Francesca Brianza – il nostro impegno si amplia affrontando i rapporti con il Cantone dei Grigioni. Certo i problemi sono differenti, a partire dalla questione dei frontalieri, in questo caso molto meno critica dato il numero tutto sommato modesto (poco più di 5000), se confrontato con altre realtà. L’incontro odierno trova la sua ragion d’essere nella necessità di porre le basi per future e stabili convenzioni in differenti settori della vita amministrativa, tra cui sanità, trasporti, turismo e cultura. importante ad esempio che vengano rimossi gli ostacoli per arrivare a un buon esito di INTERREG, il programma di cooperazione trans frontaliera che negli scorsi anni ha dato ottimi risultati”.

Brianza ha quindi sottolineato l’importanza della collaborazione tra territori su diversi settori dell’economia, da quello turistico alla cultura.

“Di grande rilevanza, data anche l’incidenza del settore in questi territori, va considerata la collaborazione in materia di turismo e di promozione culturale, tra cui la valorizzazione del treno del Berninai, senza dimenticare la partecipazione dei Grigioni ad EXPO2015 per la quale il Cantone svizzero ha proceduto allo stanziamento di circa 2 milioni di franchi. Alla luce anche della discussione attualmente in corso in Ticino, dove si farà un referendum sul tema, abbiamo ribadito la nostra convinzione che la partecipazione dei Cantoni elvetici ad Expo rappresenti una forte opportunità. In definitiva occorre consolidare e rafforzare la cooperazione tra la nostra Regione ed il Cantone grigionese all’interno della strategia europea della macroregione alpina.  Anche riguardo al tema della salute, vi sono molte realtà e molti problemi simili e credo che servizi e strutture possano essere messi in contatto e condivisione”.

 

Tag:

Leggi anche: