Referendum 17 aprile: anche a Malnate comitato per il sì

Il comitato No Triv è promosso da Legambiente

23 marzo 2016
Guarda anche: Varese
Trivelle

Nasce anche a Malnate il Comitato Cittadino “Vota Sì per fermare le trivelle”, promosso dal circolo locale di Legambiente. Presenti, nella sede concessa dall’Associazione “L’altracitta’”, i rappresentanti di Legambiente Malnate, Malnate Sostenibile, M5S di Malnate. Tra gli aderenti anche Rifondazione.
«L’invito rivolto ai malnatesi è di non stare in silenzio, ma di esercitare il proprio diritto al voto – dicono dal neonato Comitato – Il 17 aprile il comitato invita la cittadinanza a votare SI’ per abrogare la norma introdotta dall’ultima Legge di Stabilità, che permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas che insistono nella zona di mare vicina alla costa di non avere più scadenza».

La vera posta in gioco di questo Referendum è quella di far esprimere gli italiani sulle scelte energetiche strategiche che deve compiere il nostro Paese in ogni settore economico e sociale: è ora di abbandonare le fonti fossili per un modello energetico pulito, rinnovabile, distribuito e democratico. Non dobbiamo continuare a difendere le grandi lobby petrolifere e del fossile, ma affermare la volontà dei cittadini, che vorrebbero meno inquinamento, e delle migliaia di imprese che stanno investendo sulla sostenibilità ambientale e sociale. Per pochi barili di petrolio (tutte le riserve di petrolio presenti nel mare italiano basterebbero a coprire solo 7 settimane di fabbisogno energetico) non vale certo la pena mettere a rischio il nostro ambiente marino e terrestre ed economie importanti come la pesca e il turismo, vere ricchezze del nostro Paese.

Ricordiamo che il territorio limitrofo a Malnate (Binago in particolare) anni fa fu interessato dalla volontà di una multinazionale del petrolio di iniziare a trivellare in una zona altamente urbanizzata. Allora, grazie alla mobilitazione dei Comuni e delle Associazioni ambientaliste, il tentativo non venne messo in atto.

Il Comitato ricorda anche che l’Italia, insieme ad altri 194 paesi, ha sottoscritto a Parigi l’impegno a contenere la “febbre della Terra” entro 1,5 gradi centigradi, perseguendo con chiarezza e decisione l’abbandono dell’utilizzo delle fonti fossili.

Fermare le trivelle vuol dire essere coerenti con questo impegno.

Info nazionali:
www.fermaletrivelle.it

A Malnate dal 26 marzo saremo presenti al mercato (il sabato) e in piazza davanti al Comune (la domenica mattina) con materiale informativo.

Info locali:
legambientemalnate@gmail.com

Comitato Cittadino “Vota sì per fermare le trivelle” – Malnate

Tag:

Leggi anche:

  • Europeo under 21 – Italia, il sogno finisce qui, in finale ci va la Spagna

    Ci hanno provato gli uomini di mister Di Biagio, reggendo bene l’urto nei primi 45′, ma poi cedendo al palleggio spagnolo che dimostra come questa nazionale sia ancora qualche gradino superiore rispetto ai nostri. Dopo una prima frazione di gioco equilibrata, nella ripresa arriva il gol
  • Europeo under 21 – E’ il grande giorno di Italia-Spagna

    Gli occhi sono tutti puntati su di loro, su quei baby-grandi calciatori speranza azzurra in un Europeo tanto giovane quanto affascinante. Affascinante, e non potrebbe essere diversamente, anche la sfida delle sfide di questa sera tra Italia e Spagna. Perché questa sera sarà semifinale, questa
  • Riparte la stagione estiva alle Bettole

    Si alza il sipario sulla grande stagione estiva de Le Bettole di Varese. Domani sera (prima gara alle ore 20.20), infatti, l’ippodromo varesino aprirà le sue porte per il primo dei 13 appuntamenti ippici in programma nella Città Giardino tra giugno, luglio e agosto. Se domani, come afferma
  • Europeo under 21 – Bernardeschi castiga la Germania, Italia in semifinale

    Impresa della nazionale under 21 che grazie ad un gol al 31′ della ripresa di Bernardeschi, e grazie anche alla vittoria della Danimarca per 4 a 2 sulla Repubblica Ceca, vola in semifinale in quest’europeo under 21. La Germania è battuta dunque ma si qualifica come seconda del girone