Referendum 17 aprile: anche a Malnate comitato per il sì

Il comitato No Triv è promosso da Legambiente

23 marzo 2016
Guarda anche: Varese
Trivelle

Nasce anche a Malnate il Comitato Cittadino “Vota Sì per fermare le trivelle”, promosso dal circolo locale di Legambiente. Presenti, nella sede concessa dall’Associazione “L’altracitta’”, i rappresentanti di Legambiente Malnate, Malnate Sostenibile, M5S di Malnate. Tra gli aderenti anche Rifondazione.
«L’invito rivolto ai malnatesi è di non stare in silenzio, ma di esercitare il proprio diritto al voto – dicono dal neonato Comitato – Il 17 aprile il comitato invita la cittadinanza a votare SI’ per abrogare la norma introdotta dall’ultima Legge di Stabilità, che permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas che insistono nella zona di mare vicina alla costa di non avere più scadenza».

La vera posta in gioco di questo Referendum è quella di far esprimere gli italiani sulle scelte energetiche strategiche che deve compiere il nostro Paese in ogni settore economico e sociale: è ora di abbandonare le fonti fossili per un modello energetico pulito, rinnovabile, distribuito e democratico. Non dobbiamo continuare a difendere le grandi lobby petrolifere e del fossile, ma affermare la volontà dei cittadini, che vorrebbero meno inquinamento, e delle migliaia di imprese che stanno investendo sulla sostenibilità ambientale e sociale. Per pochi barili di petrolio (tutte le riserve di petrolio presenti nel mare italiano basterebbero a coprire solo 7 settimane di fabbisogno energetico) non vale certo la pena mettere a rischio il nostro ambiente marino e terrestre ed economie importanti come la pesca e il turismo, vere ricchezze del nostro Paese.

Ricordiamo che il territorio limitrofo a Malnate (Binago in particolare) anni fa fu interessato dalla volontà di una multinazionale del petrolio di iniziare a trivellare in una zona altamente urbanizzata. Allora, grazie alla mobilitazione dei Comuni e delle Associazioni ambientaliste, il tentativo non venne messo in atto.

Il Comitato ricorda anche che l’Italia, insieme ad altri 194 paesi, ha sottoscritto a Parigi l’impegno a contenere la “febbre della Terra” entro 1,5 gradi centigradi, perseguendo con chiarezza e decisione l’abbandono dell’utilizzo delle fonti fossili.

Fermare le trivelle vuol dire essere coerenti con questo impegno.

Info nazionali:
www.fermaletrivelle.it

A Malnate dal 26 marzo saremo presenti al mercato (il sabato) e in piazza davanti al Comune (la domenica mattina) con materiale informativo.

Info locali:
legambientemalnate@gmail.com

Comitato Cittadino “Vota sì per fermare le trivelle” – Malnate

Tag:

Leggi anche:

  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management parte col botto e affonda Torino

    Prima vittoria del 2017 per la BPM Sport Management. Con una prova molto convincente, il sette di Gu Baldineti batte 18-5 (3-1, 5-0, 5-2, 5-2) il Torino 81 e, complice il pareggio del CC Napoli a Savona (10-10), è terzo da solo con 25 punti. Nel primo tempo sblocca il match dopo circa cinquanta
  • La BPM Sport Management inizia il 2017 contro il Torino ‘81

    E’ ancora sotto gli occhi di tutti la grande serata di martedì che ha fatto di Busto Arsizio la capitale della Pallanuoto. Dopo la vittoria del Settebello del CT Campagna contro la Georgia, domani un altro grande match sarà di scena alle Piscine Manara. I Mastini di Gu Baldineti, infatti,
  • Pallanuoto – 7bello da urlo, Georgia annientata. Busto Arsizio fa festa – FOTO

    Sarà difficile da dimenticare per tutti gli appassionati di pallanuoto ma non solo, una serata che ha regala una miriade di emozioni dal primo all’ultimo istante. Alle piscine Manara di Busto Arsizio si è giocata ieri sera la sfida valida come terzo incontro di World League tra Italia e