Presidio contro i profughi a Lavena Ponte Tresa

Orizzone Ideale supporta la raccolta firme e sarà in piazza venerdì pomeriggio

03 settembre 2015
Guarda anche: Laghi
Taranto, arrivo dei profughi libici da Lampedusa

“Orizzonte Ideale  si unisce alla protesta dei cittadini di Ponte Tresa e sarà presente venerdì pomeriggio, dalle ore 17, con un presidio e un volantinaggio contro la decisione di fare della ex caserma della Guardia di Finanza un centro di accoglienza e smistamento di profughi e clandestini – scrivono in un comunicato – capiamo perfettamente le paure dei cittadini che hanno sollevato il problema: le autorità stesse hanno fatto tutto in sordina, forse perché temevano le reazioni della gente che ha tutte le ragioni per preoccuparsi; quali garanzie verranno date ai frontalieri che temono disagi causati dalla polizia svizzera durante il passaggio della dogana, visti gli annunci di ulteriori controlli e chiusura delle frontiere fatte dalle autorità del Canton Ticino? Quali garanzie riguardo la sicurezza della struttura, che si trova vicino a delle scuole? Quali garanzie sul numero e sul tempo di permanenza degli immigrati dentro la struttura, poiché sulle nostre coste mediterranee stanno continuando a sbarcare ogni settimana migliaia di disperati?

Orizzonte Ideale supporta la raccolta firme del comitato “Forse Ponte Tresa non è il posto giusto”, per spronare l’Amministrazione a fare di più:
1)il Sindaco faccia quanto è in suo potere dinanzi al Prefetto per ascoltare i cittadini, che in poche ore hanno raccolto già più di 400 firme contro questa scellerata decisione;
2) in quanto comune capofila per i rapporti col Canton Ticino a nome dei comuni di confine, alzi la voce per chiedere il rispetto dei nostri frontalieri: la giusta esigenza di sicurezza della Svizzera non deve ripercuotersi sui nostri lavoratori, poichè, a rigor di logica, non hanno colpe riguardo l’immigrazione clandestina, né si può ragionevolmente pensare che qualcuno si carichi nel bagagliaio della propria auto qualche profugo per portarlo illegalmente in Svizzera;
3) Se la scelta del centro di accoglienza sarà confermato, chiediamo l’istituzione di un presidio fisso di Carabinieri fuori dalla struttura, in particolare durante le ore di scuola, per garantire sorveglianza e sicurezza a genitori e bambini nel plesso scolastico. In assenza di ciò, il Comune potrebbe usare la Polizia Locale, chiedendo il giusto rimborso delle spese sostenute per l’incolumità dei cittadini alla Prefettura.
4) Anziché destinare queste strutture a chi non ne ha diritto, il Comune stipuli con la Prefettura un accordo per utilizzare la ex caserma in favore dei cittadini di Ponte Tresa che hanno esigenza abitativa, a favore di associazioni e di iniziative culturali e sociali”.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management parte col botto e affonda Torino

    Prima vittoria del 2017 per la BPM Sport Management. Con una prova molto convincente, il sette di Gu Baldineti batte 18-5 (3-1, 5-0, 5-2, 5-2) il Torino 81 e, complice il pareggio del CC Napoli a Savona (10-10), è terzo da solo con 25 punti. Nel primo tempo sblocca il match dopo circa cinquanta
  • La BPM Sport Management inizia il 2017 contro il Torino ‘81

    E’ ancora sotto gli occhi di tutti la grande serata di martedì che ha fatto di Busto Arsizio la capitale della Pallanuoto. Dopo la vittoria del Settebello del CT Campagna contro la Georgia, domani un altro grande match sarà di scena alle Piscine Manara. I Mastini di Gu Baldineti, infatti,
  • Pallanuoto – 7bello da urlo, Georgia annientata. Busto Arsizio fa festa – FOTO

    Sarà difficile da dimenticare per tutti gli appassionati di pallanuoto ma non solo, una serata che ha regala una miriade di emozioni dal primo all’ultimo istante. Alle piscine Manara di Busto Arsizio si è giocata ieri sera la sfida valida come terzo incontro di World League tra Italia e
  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Un weekend all’insegna dello sport, come sempre, quello che ha tenuto banco in questo freddo scorcio di gennaio. Vediamo come si sono comportate le squadre della provincia di Varese. CALCIO SERIE D– Al primo impegno ufficiale post feste, nonché prima giornata di ritorno del campionato