Occhio alle truffe: le false forze dell’ordine

La Questura mette in guardia su questa particolare modalità d'azione

18 luglio 2016
Guarda anche: Varese Città
truffa1

I malviventi con false divise da Poliziotti o da Carabinieri riescono ad entrare in casa di un’anziana e con la scusa che in zona sono stati messi a segno alcuni furti e una parte del bottino è stato recuperato, le chiedono di verificare se le è stato rubato qualcosa. La malcapitata fidandosi di quelle persone in divisa va a controllare se le manca qualcosa e inconsapevolmente scopre dove tiene nascoste le sue cose di valore. 

A questo punto, uno dei due finti Carabinieri distrae la vittima con la scusa di fare un verbale, mentre l’altro, simulando la necessità di eseguire un ulteriore controllo, va direttamente nel nascondiglio mostrato in precedenza dalla signora e tranquillamente gle porta via tutti i valori.
La riuscita di questa truffa sfrutta la fiducia che le persone hanno verso le forze dell’ordine. È bene sapere che in questi casi i malfattori cercano di imitare sia la divisa che il modo di operare ed essere sospettosi ancor prima di aprirgli la porta può smascherarli.
Altro esempio di truffa, avvenuto di recente in provincia, è la telefonata da parte di una persona, che si qualifica quale membro dell’Associazione Nazionale Carabinieri, e che richiede il pagamento di una somma per la presunta sottoscrizione di un abbonamento alla rivista “Il Carabiniere”, minacciando in caso contrario di adire le vie legali.
Il consiglio quindi è quello di non fare entrare in casa persone sconosciute e di prestare molta attenzione anche quando indossano una divisa qualsiasi sia la scusa, di non cedere alle richieste telefoniche di somme denaro per l’acquisto di materiale (riviste, calendari, etc.) da parte di persone che si qualificano come appartenenti alle forze dell’ordine, in quanto tali iniziative sono ampiamente pubblicizzate e non si realizzano mai nella vendita porta a porta.
Nel dubbio si può fare la verifica chiamando il numero di emergenza 112 NUE.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice