Varese, la Polizia ha espulso oltre quaranta extracomunitari. E intensificato i controlli anticrimine per Natale

Sul fronte immigrazione la Questura a rilasciato, solo nel mese di dicembre, oltre mille permessi di soggiorno e denunciato un cittadino straniero

23 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Polizia 1

A Natale siamo tutti più buoni. È questo il luogo comune che ci accompagna durante tutto il periodo di preparazione e durante le feste natalizie. 

Purtroppo non è sempre così e non bisogna mai calare l’attenzione, è l’avvertimento della Questura. In questo periodo infatti, complici la confusione nei negozi affollati per le vie cittadine e le vacanze natalizie, aumentano le segnalazioni di borseggi, scippi e furti in abitazione.

Ed è per questo che la Polizia di Stato della Questura di Varese ha incrementato nel mese in corso i controlli sulla provincia, anche con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Milano e di agenti in borghese per le vie cittadine per la repressione e prevenzione dei reati.

Più di 1500 persone controllate, di cui circa 450 stranieri, 40 posti di controllo e quasi 500 i veicoli controllati da parte della Squadra Volante della Questura di Varese, nel capoluogo varesino nella prima parte del mese di dicembre. Accertamenti che hanno permesso di trarre in arresto 7 persone e di denunciarne 47 persone.

Inoltre, in questo periodo in cui gli alunni sono proiettati ormai verso le prossime vacanze natalizie, sono stati effettuati anche dei controlli nelle scuole da parte della locale Squadra Mobile, che hanno permesso di rinvenire diverse dosi di sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi che hanno comportato la segnalazione dei giovani alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Sul fronte immigrazione, come ha dichiarato il Dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Varese, il Commissario Capo Luigi Marsico: “Siamo stati messi a dura prova a causa dei continui sbarchi di profughi sulle coste italiane. Ad oggi, la IV^ sezione ha elaborato 997 istanze, di altrettanti richiedenti protezione internazionale ospiti nelle varie strutture sul Territorio Provinciale. Dal punto di vista dell’immigrazione regolare, grazie all’impegno di tutto il personale della II^ sezione della Questura di Varese e dei Commissariati, sono stati consegnati nel solo mese di dicembre più di 1000 permessi di soggiorno e denunciato un cittadino straniero. Sul fronte immigrazione clandestina invece, sempre nel mese corrente, grazie al personale della III^ sezione, sono stati espulsi oltre 40 cittadini extracomunitari e allontanati 2 cittadini rumeni.”

“Esserci sempre” è lo slogan, o meglio la promessa che la Polizia di Stato si impegna a mantenere nei confronti dei cittadini.
“Ricordate sempre che ci sono le forze dell’ordine. Per qualsiasi problema, rivolgetevi sempre a persone in divisa e, in caso di bisogno, chiamare il numero di emergenza 112 NUE”.

Leggi anche:

  • Violazione della legge sull’immigrazione, doppia denuncia a Luino

    La Polizia di Frontiera di Luino, ha denunciato alla Procura della Repubblica di Varese, per violazione della legge sull’immigrazione, due cittadini indiani di 47 e 20 anni. Gli agenti in servizio di controllo del territorio, la mattina del 16 Maggio, hanno notato i due, nel comune di Mesenzana,
  • Malpensa, donna francese arrestata per traffico di minori

    E’ finita subito dietro alle sbarre la donna di origini francesi che è stata fermata sabato 12 maggio all’aeroporto di Malpensa, mentre cercava di far entrare in Italia du minori filippini, i cui documenti di identità erano stati alterati. La donna è stata arrestata per favoreggiamento
  • Tradate, allarme migranti “Troppi in città, più del doppio di quelli ammessi”

    Dopo l’azione di sgombero a Gallarate, a dare l’allarme migranti è opra anche Tradate che per volere del sindaco leghista della città Dario Galli, presenta una situazione drammatica “Dovrebbe esserci un richiedete asilo ogni tre abitanti, per un totale di 60persone: ora invece i migranti
  • Andrea Cassani sui migranti “Nessuno li ha costretti ad andarsene”

    Il sindaco leghista di Gallarate, Andrea Cassani, ha dato il via libera alo sgombero nella giornata di martedì 20 marzo alla palazzina di Via Ranchet, destinata a chiudere perché la società che la gestisce, la Kb srl, non ha partecipato al bando della Prefettura per l’accoglienza. Le