Varese, la Polizia ha espulso oltre quaranta extracomunitari. E intensificato i controlli anticrimine per Natale

Sul fronte immigrazione la Questura a rilasciato, solo nel mese di dicembre, oltre mille permessi di soggiorno e denunciato un cittadino straniero

23 dicembre 2015
Guarda anche: Varese
Polizia 1

A Natale siamo tutti più buoni. È questo il luogo comune che ci accompagna durante tutto il periodo di preparazione e durante le feste natalizie. 

Purtroppo non è sempre così e non bisogna mai calare l’attenzione, è l’avvertimento della Questura. In questo periodo infatti, complici la confusione nei negozi affollati per le vie cittadine e le vacanze natalizie, aumentano le segnalazioni di borseggi, scippi e furti in abitazione.

Ed è per questo che la Polizia di Stato della Questura di Varese ha incrementato nel mese in corso i controlli sulla provincia, anche con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Milano e di agenti in borghese per le vie cittadine per la repressione e prevenzione dei reati.

Più di 1500 persone controllate, di cui circa 450 stranieri, 40 posti di controllo e quasi 500 i veicoli controllati da parte della Squadra Volante della Questura di Varese, nel capoluogo varesino nella prima parte del mese di dicembre. Accertamenti che hanno permesso di trarre in arresto 7 persone e di denunciarne 47 persone.

Inoltre, in questo periodo in cui gli alunni sono proiettati ormai verso le prossime vacanze natalizie, sono stati effettuati anche dei controlli nelle scuole da parte della locale Squadra Mobile, che hanno permesso di rinvenire diverse dosi di sostanze stupefacenti del tipo cannabinoidi che hanno comportato la segnalazione dei giovani alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Sul fronte immigrazione, come ha dichiarato il Dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Varese, il Commissario Capo Luigi Marsico: “Siamo stati messi a dura prova a causa dei continui sbarchi di profughi sulle coste italiane. Ad oggi, la IV^ sezione ha elaborato 997 istanze, di altrettanti richiedenti protezione internazionale ospiti nelle varie strutture sul Territorio Provinciale. Dal punto di vista dell’immigrazione regolare, grazie all’impegno di tutto il personale della II^ sezione della Questura di Varese e dei Commissariati, sono stati consegnati nel solo mese di dicembre più di 1000 permessi di soggiorno e denunciato un cittadino straniero. Sul fronte immigrazione clandestina invece, sempre nel mese corrente, grazie al personale della III^ sezione, sono stati espulsi oltre 40 cittadini extracomunitari e allontanati 2 cittadini rumeni.”

“Esserci sempre” è lo slogan, o meglio la promessa che la Polizia di Stato si impegna a mantenere nei confronti dei cittadini.
“Ricordate sempre che ci sono le forze dell’ordine. Per qualsiasi problema, rivolgetevi sempre a persone in divisa e, in caso di bisogno, chiamare il numero di emergenza 112 NUE”.

Leggi anche:

  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria:
  • Il Mastino della BPM Sport Management Valentino Gallo ha quasi sconfitto il Morbillo: a breve il ritorno a casa

    Negli scorsi giorni l’atleta della Pallanuoto BPM Sport Management Valentino Gallo, durante il ritiro con la Nazionale Italiana in preparazione ai Mondiali di pallanuoto in corso di svolgimento a Budapest in Ungheria, era stato colpito dal Morbillo una malattia infettiva che aveva messo k.o.