Mv Agusta, i lavoratori: “Chiarezza sul debito”

FIM e FIOM preoccupate sullo stato di salute dell'azienda

03 marzo 2016
Guarda anche: Lavoro
mv

I lavoratori di MvAgusta, riunitisi in assemblea il 1 marzo 2016, esprimono preoccupazione in relazione alle indiscrezioni riportate nelle scorse settimane sugli organi di stampa nazionali, in particolar modo relativamente alla questione inerente il debito. Richiedono quindi che questo punto venga chiarito all’interno del prossimo incontro sindacale, da tenersi nel mese di marzo. Uno strumento, quello delle relazioni sindacali, che FIM e FIOM trovano essere l’unico grazie cui gestire momenti di difficoltà di questo tipo. Auspicano poi venga chiarita nel più breve tempo possibile la situazione relativa alla ricapitalizzazione ed all’assetto societario, che per FIM e FIOM è necessaria e da fare al più presto. In particolar modo due sono le domande che i lavoratori rivolgono alla proprietà: l’immissione di liquidità fatta dal nuovo socio un anno e mezzo fa che effetti ha avuto? Perché nonostante il senso d’appartenenza e l’impegno dei lavoratori, che come dimostrano i dati più volte esposti dalla proprietà stessa hanno permesso un incremento delle vendite del 20%, i risultati non ci sono? Chiedono infine che in merito all’utilizzo della Cassa Integrazione Guadagni venga utilizzato un miglior criterio di rotazione del personale.

I lavoratori di MvAgusta, riunitisi in assemblea il 1 marzo 2016, esprimono preoccupazione in relazione alle indiscrezioni riportate nelle scorse settimane sugli organi di stampa nazionali, in particolar modo relativamente alla questione inerente il debito. Richiedono quindi che questo punto venga chiarito all’interno del prossimo incontro sindacale, da tenersi nel mese di marzo. Uno strumento, quello delle relazioni sindacali, che FIM e FIOM trovano essere l’unico grazie cui gestire momenti di difficoltà di questo tipo. Auspicano poi venga chiarita nel più breve tempo possibile la situazione relativa alla ricapitalizzazione ed all’assetto societario, che per FIM e FIOM è necessaria e da fare al più presto. In particolar modo due sono le domande che i lavoratori rivolgono alla proprietà: l’immissione di liquidità fatta dal nuovo socio un anno e mezzo fa che effetti ha avuto? Perché nonostante il senso d’appartenenza e l’impegno dei lavoratori, che come dimostrano i dati più volte esposti dalla proprietà stessa hanno permesso un incremento delle vendite del 20%, i risultati non ci sono? Chiedono infine che in merito all’utilizzo della Cassa Integrazione Guadagni venga utilizzato un miglior criterio di rotazione del personale.

Tag:

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale