“L’ordinanza antiburqa non si può fare”. Ma la giunta tira diritto

Secondo Sel il sindaco non può emanare il divieto di circolare con il copricapo islamico. L'assessore Piatto si appella ai rischi legati agli attentati terroristici

01 dicembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Burqa

A Varese è scontro sull’ordinanza antiburqa dell’amministrazione. Il capogruppo di Sel Rocco Cordì, ieri sera in consiglio comunale, ha reso nota la risposta dell’assessore alla Sicurezza Carlo Piatti ad una sua interrogazione, arrivata il 20 settembre, dove si parlava proprio del tema sicurezza. 

Nella risposta Piatti scriveva “A seguito della sentenza 115/2011 della Corte Costituzionale è preclusa ai sindaci l’adozione di ordinanze ordinarie in materia di incolumità pubblica e sicurezza urbana”. 

“Certo oggi cercano di nascondersi dietro il Prefetto – attacca Cordì – ma la sostanza non cambia. Cercano di far passare un’ordinanza inammissibile, per fini elettoralistici”. Tuttavia Piatti ha la risposta pronta: “Confermo quello che ho scritto, peccato che in questo caso non si tratta di un’ordinanza ordinaria, ma contingibile e urgente, visti i fatti di Parigi”.

A consiglio finito la controreplica di Cordì: “L’assessore dimentica però di precisare che si tratta comunque di provvedimenti eccezionali ammessi solo in presenza di una ragionevole previsione di danno incombente (urgenza) e, dall’altro, l’impossibilità di provvedere con gli ordinari mezzi offerti dalla legislazione (contingibilità). In ogni caso la loro efficacia ‘è limitata nel tempo’. Chiunque abbia letto l’ordinanza sul burqa predisposta dal Sindaco può facilmente rilevare che essa è completamente estranea ai casi contingibili e urgenti”.

Tag:

Leggi anche:

  • Centrodestra, referendum contro il piano della sosta

    “Organizzeremo un referendum cittadino contro questo piano della sosta. E’ una procedura un po’ complessa, ma noi andremo avanti su questa strada e chi vorrà seguirci sarà ben accetto” annuncia il leghista Carlo Piatti, che si presenta già con una lunga lista di punti che vanno contro le
  • Cooperativa Latte Varese, Cordì: “Una manovra elettorale e di potere”

    La Commissione, dopo ampia discussione e con voto unanime, aveva accolto la richiesta del Sindaco di rinviare la proposta di deliberazione in quanto: “tenuto conto della complessa situazione venutasi a creare all’interno della Cooperativa Prealpina Latte, si sta cercando un accordo con la
  • Varese: SEL abbandona l’idea di una lista di sinistra

    Questa mattina, infatti, il leader cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà nonché consigliere comunale Rocco Cordì ha laconicamente annunciato che “il tentativo di costruire a sinistra una lista innovativa per contenuti e candidature non è più praticabile”. Incerto, dunque, il
  • Varese avrà una via intitolata a Calogero Marrone

    “Dedico il risultato al professor Franco Giannantoni e alla sezione varesina dell’Anpi – associazione nazionale partigiani d’Italia che hanno lungamente battagliato, anche a mezzo stampa, per giungere a questo traguardo” commenta il consigliere comunale. Nel lungo