Inizia il restauro e la riqualificazione della antica via Aquileia di San Fermo

Oltre 90mila euro per la creazione di un nuovo itinerario pedonale, turistico e ambientale

06 Aprile 2017
Guarda anche: Comune di Varese

Oltre 90 mila euro per il restauro e la riqualificazione dell’antica via Aquileia di San fermo. Recuperare e valorizzare l’antico percorso pedonale che porta al Belvedere del quartiere da cui ammirare uno splendido panorama che salendo da valle dell’Olona, arriva fino alle cime del Sacro Monte, del Campo dei Fiori e del Monte Rosa. E’ questo l’obiettivo del progetto presentato questa mattina dagli assessori Dino De Simone e Francesca Strazzi proprio nel quartiere di San Fermo. Presenti anche i consiglieri Cipollat e diversi residenti del quartiere.

Il progetto si inserisce nell’ambito del bando regionale “L’anno del turismo lombardo e le Capitali d’arte – Progetto Cult City”, a cui il Comune di Varese ha partecipato con il progetto: “I Belvedere di Varese Città giardino: alla scoperta di paesaggi inediti, arte e cultura” . Il 50% del costo del progetto sarà finanziato grazie al bando Cult City.

L’intervento prevede il recupero di un percorso pedonale di collegamento tra le frazioni di San Fermo e la Valle Olona in corrispondenza di via Aquileia. Oltre al valore storico del percorso, identificato sin nelle planimetrie della seconda metà del XVIII secolo, si aggiunge quello paesaggistico del bosco che si sviluppa infatti intorno e conduce al belvedere. Il progetto del Comune però è quello di inserire questo nuovo itinerario in una rete di collegamenti pedonali, contribuendo così a valorizzare le ricchezze di Varese nel settore turistico, culturale e del tempo libero. Amanti delle passeggiate, runner ma anche amanti della natura e della storia potranno così camminare immersi nel bosco attraverso un percorso che riprenderà vita, con la possibilità di apprezzare un valido esempio di storia locale e contemporaneamente di uno splendido panorama.

E’ un intervento pensato prima di tutto per il quartiere e per i sui abitanti – ha spiegato l’assessore con delega ai Quartieri, Francesca Strazziridiamo vita ad un patrimonio del territorio sia sotto il punto di vista ambientale che storico. Tutti i quartieri di Varese presentano delle ricchezze che vanno valorizzate e questo di via Aquileia è un passo in questa direzione. Nelle linee di mandato del Comune di Varese c’è proprio la valorizzazione dei quartieri perché possano tornare ad essere parti della città vive e con luoghi di interesse visitati da tutti oltre che dagli stessi residenti”.

La zona di intervento presenta attualmente un percorso in acciottolato di 292 metri di lunghezza affiancato da un percorso a gradoni che possiede lo “status” di pubblica via (via Aquileia) e come tale è aperta al pubblico. Il percorso presenta una pavimentazione in acciottolato alla lombarda (definita “rizzata”) e attualmente si trova in condizione di accentuato abbandono. Inoltre, diversi tratti di acciottolato sono del tutto sconnessi e la parte finale della via che conduce verso San Fermo è stata completamente coperta da asfalto. Per queste regioni l’intervento di restauro e riqualificazione prevede anche una fase di pulizia e di rimozione del vecchio asfalto.

Il progetto ha un valore ambientale di grande importanza – afferma Dino De Simone, assessore all’Ambiente del Comune di Varese – Siamo molto soddisfatti di poter dare il via a questo intervento di riqualificazione di una antica strada di Varese e poterla restituire prima di tutto agli abitanti del quartiere. Questa però è la prima fase di un progetto più ampio legato alla creazione di una vera rete di itinerari pedonali con l’obiettivo di valorizzare le ricchezze di Varese nel settore turistico, culturale e ambientale”.

Tag:

Leggi anche:

  • Il Comune di Varese denuncia “Scontiamo l’eredità di un sito con diversi problemi a cui stiamo lavorando”

    “Ringrazio il consigliere regionale Monti – afferma l’assessore Francesca Strazzi – perché ci consente di analizzare quanto in questi anni abbiamo fatto e stiamo facendo sul fronte della comunicazione con i cittadini. Monti parla di un sito internet ‘che funziona a
  • “Accendi d’oro Varese” eventi contro il cancro in città

    Durante questa settimana, l’ingresso del Palazzo Estense, sede del Comune di Varese, e il balconcino panoramico della Torre Civica di piazza Monte Grappa  saranno illuminati di luce dorata. La Fondazione Giacomo Ascoli – in collaborazione con il Comune di Varese – partecipa alla
  • Lavorare in Comune, tre nuovi bandi

    Tre nuovi bandi per lavorare in Comune. Palazzo Estense ha pubblicato negli scorsi giorni gli avvisi per la ricerca di tre figure professionali: un concorso pubblico per esami permetterà di individuare un perito elettrotecnico per l’Area X – “Lavori pubblici, infrastrutture e
  • Scuole, la “Don Rimoldi” cambia volto

    Pareti verdi, gialle e arancioni; papà e mamme che si mettono in gioco in prima persona per rendere più belle le classi per i propri figli. Nella scuola secondaria di primo grado “Don Rimoldi” a San Fermo sono in corso in questi giorni i lavori di imbiancatura, eseguiti dai genitori