Immigrazione: CasaPound occupa l’ex caserma di Lavena Ponte Tresa

Protesta del movimento di estrema destra alla Luigi Moi

05 settembre 2015
Guarda anche: LaghiPolitica
casapound

Un’occupazione simbolica per dimostrare che “alcunii taliani non si arrendono”. E’ quella realizzata stamattina da CasaPound Italia Varese all’ex caserma Luigi Moi di Ponte Tresa,dove è previsto l’arrivo di una cinquantina di extracomunitari.“Abbiamo occupato questa struttura – spiega Gabriele Bardelli,responsabile provinciale di Cpi – per dimostrare che ci sono italianiche non si
arrendono all’arroganza di questo governo, che si è dimostrato del tutto sordo alle esigenze degli italiani”.“Il fenomeno migratorio viene gestito in modo criminale sia a livello nazionale sia a livello europeo e gli unici a guadagnarci, qui in Italia, sono associazioni religiose e cooperative rosse, che siriempiono le tasche con i fondi per l’accoglienza”-

Tag:

Leggi anche:

  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare
  • L’ Ecobaleno Sport Camp si presenta venerdì 9 giugno

    Venerdì 9 Giugno dalle 8.30 alle 12.30, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport, Ecobaleno Sport Camp apre le porte per presentarsi con la sua strabordante energia alle bambine e ai bambini che vogliono scoprire i giochi che sperimenteranno per tutta estate! Il primo giorno di vacanza
  • Calcio – Varese-Gozzano l’ultimo atto della stagione

    Ultimo appuntamento della stagione al “Franco Ossola” dove oggi alle ore 16 il Varese concluderà il campionato disputando la finale playoff col Gozzano. I biglietti saranno regolarmente in vendita ai botteghini dello stadio. Arbitra Daniele Perenzoni di Rovereto. La finale playoff, pur
  • Il Giro d’Italia attraversa la Lombardia

    Il Giro d’Italia attraversa la Lombardia e il Servizio regionale Lombardo del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) partecipa per contribuire alla sicurezza nelle zone più impervie. Brescia, Bergamo, Bormio, Tirano, Salò e Monza sono le tappe prescelte per la nostra