“Il Prefetto sciolga la Provincia”. Forza Italia attacca Gunnar Vincenzi

Il capogruppo di Liberi per la Provincia Piero Galparoli chiede l'intervento del rappresentante del Viminale per la mancata approvazione del Bilancio da parte della maggioranza di Gunnar Vincenzi

11 giugno 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Provinciavoto

 

La Provincia non ha ancora approvato il rendiconto di gestione 2014. E la maggioranza del presidente Gunnar Vincenzi rischierebbe quindi di cadere. 

Questo l’attacco del capogruppo di Liberi per la Provincia (Forza Italia più Udc) Piero Galparoli, che annuncia l’intenzione “di chiedere al Prefetto di Varese dott. Giorgio Zanzi un intervento urgente nei confronti della Provincia di Varese per la mancata approvazione del rendiconto di gestione 2014”.

Galparoli annuncia che chiederanno proprio “lo scioglimento del consiglio provinciale”.

“L’articolo 227, comma 2, del Dlgs n. 267 del 2000 prevede che il rendiconto è deliberato dall’organo consiliare entro il 30 aprile dell’anno successivo – dice Galparoli – in caso di mancata approvazione del rendiconto di gestione entro il predetto termine si applica la procedura prevista dal comma 2, dell’articolo 141 del Tuel, con l’assegnazione al consiglio di un termine non superiore a 20 giorni, e in caso di ulteriore mancata approvazione, con la nomina di apposito commissario prefettizio che si sostituisce all’organo consiliare, con l’inizio della procedura per il suo scioglimento”.

Galparoli porta a riprova il comunicato del ministero degli Affari Interni:

“Com’è noto, lo scorso 31 maggio è scaduto il termine – previsto dall’art. 161, comma 5, del TUEL – per la trasmissione a questo Ministero dei certificati al rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2014.

Al riguardo, si ritiene opportuno richiamare l’attenzione degli enti che non vi abbiano provveduto, sul contenuto del comma 3 del citato articolo, in virtù del quale la mancata trasmissione del certificato, da parte di comuni e province, comporta la sospensione del pagamento delle risorse finanziarie a qualsiasi titolo dovute dal Ministero dell’Interno, ivi comprese quelle a titolo di fondo di solidarietà comunale”.

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice