Il Comune di Varese si riprende Varesello

L’amministrazione ha inviato la comunicazione della risoluzione del contratto di concessione del compendio sportivo

25 Febbraio 2019
Guarda anche: AttualitàComune di VareseSport

“Varesello è rimasto chiuso per troppo tempo e tanti ragazzi e giovanissimi sono stati costretti ad allenarsi in impianti messi a disposizione da associazioni sportive particolarmente sensibili. A ciò si aggiunge il fatto che non sono stati ancora effettuati una serie di interventi previsti dalla convenzione a suo tempo stipulata”. Così l’amministrazione comunale che questa mattina ha inviato, in una lettera ufficiale, la comunicazione della risoluzione del contratto di concessione del compendio sportivo sito in via Majano-Ossola (Varesello). Nelle settimane scorse infatti il Comune aveva tentato tutte le strade per rimettere in moto la struttura effettuando anche dei sopralluoghi con la società Varese Calcio. L’obiettivo era quello di capire che azioni fossero state fatte nel rispetto della convenzione e se c’erano i presupposti per la riapertura dell’impianto sportivo. Purtroppo durante il sopralluogo erano stati rilevati gravi inadempienze da parte della società e per questo, a partire dal 12 febbraio, erano stati concessi 10 giorni per consentire alla società di mettersi in regola o produrre almeno osservazioni e controdeduzioni che non sono mai arrivate.

A fronte del silenzio totale da parte della società di fronte alle richieste del Comune di Varese, e stante la necessità per l’amministrazione di utilizzare una simile struttura sportiva in un quartiere importante della città, il Comune ha comunicato  oggi la risoluzione del contratto per il Varesello e fissato la data del  27 febbraio 2019 alle ore 10.00 per la consegna dell’impianto e la stesura del relativo verbale.  

Con tale decisione dell’amministrazione il centro di allenamento ritorna nella disponibilità del Comune quasi due anni prima della scadenza della convenzione. L’obiettivo in questi mesi è quello di mettere i campi a disposizione di tutti coloro che hanno necessità di utilizzarlo per mantenere il calcio a Varese, oltre ad avviare un interlocuzione seria con l’Università che da sempre ha chiesto di poterlo utilizzare almeno in parte per incrementare le potenzialità del proprio campus. Questo progetto purtroppo non è mai decollato a causa di coloro che gestivano, nelle diverse fasi, il Varese Calcio.  

Varesello deve tornare fruibile – afferma l’amministrazione comunale – è ora di uscire dalla situazione di stallo che si è creata per poter restituire alla città questo impianto sportivo”.

Tag:

Leggi anche:

  • Villa Toeplitz, girini e rane traslocano. National Geographic a Varese

    Sono già 280 mila i girini messi in sicurezza dai volontari della LIPU che insieme al Comune di Varese, armati di retini e secchi, stanno spostando temporaneamente girini e rane che fanno parte della ricca biodiversità del Parco di Villa Toeplitz. La prossima settima infatti inizieranno i lavori
  • Giornata del sapere educativo, il Comune mette i giovani al centro

    È in corso a Palazzo Estense la settima edizione della Giornata del sapere educativo, iniziativa giunta alla sua settimana edizione e che quest’anno ha scelto come slogan “Sperare, sapere, costruire”. Poco fa, inaugurando i lavori, l’intervento del sindaco Davide Galimberti
  • Travolta da un treno, muore una donna a Legnano

    Tragedia questa mattina poco dopo le 9 all’altezza della stazione di Legnano. Una donna è stata travolta da un treno e, nonostante i soccorsi, per lei non c’è stato nulla da fare. Ancora da accertare se si è trattato di un incidente oppure di un gesto volontario. Inevitabili i
  • Ingegneri dei boschi: alla scoperta dei picchi all’Università dell’Insubria

    I picchi costituiscono una famiglia di uccelli ben presente nell’immaginario collettivo. Nota a tutti è la loro peculiare abitudine di scavare fori all’interno dei tronchi degli alberi, grazie a poderosi e rapidissimi colpi di becco, sia per cercare larve di insetti (che costituiscono una