Il cinema dice addio a Ermanno Olmi

Classe 1931, il regista che raccontava nei film il mondo contadino si è spento nella notte presso l’ospedale di Asiago

07 Maggio 2018
Guarda anche: Cinema e Tv

E’ scomparso all’età di 86 anni il regista italiano Ermanno Olmi, nella notte di domenica all’ospedale di Asiago, dove era ricoverato da venerdì. Nato a Bergamo il 24 luglio 1931, Olmi aveva vinto la Palma d’Oro a Cannes nel 1978 con L’albero degli zoccoli. Il mondo del cinema lo ricorda come un grande regista e sceneggiatore, capace di portare sul grande schermo la semplicità della vita, i racconti contini e alcuni importanti temi di attualità.

E’ il caso ad esempio di uno dei suoi ultimi progetti, Il villaggio di cartone, pubblicato nel 2011 e dedicato al tema dell’immigrazione con al centro le vicende di un vecchio sacerdote che ritrova una ragione per la sua fede aiutando gli immigrati clandestini.

Il regista, 86 anni, combatteva da tempo contro una grave malattia, che lo ha portato a un ricovero d’urgenza venerdì scorso. Accanto a lui, fino agli ultimi istanti, la moglie Loredana e i figli Elisabetta, Fabio e Andrea. Il regista aveva espresso il desiderio di trascorrere il suoi ultimi giorni di vita nella casa di Contrada Val Giardini di Asiago ma la morte sarebbe sopraggiunta prima che la famiglia potesse organizzare il trasporto per esaudire la sua volontà.

Tag:

Leggi anche:

  • Presentato “BESOZZO IN ARIA CINEMA”

    Besozzo celebra il cinema in una due giorni ricca di appuntamenti L’Amministrazione Comunale di Besozzo, in collaborazione con Filmstudio 90, Cortisonici, Totem, Icare, Black and Blue Festival organizza, Venerdì 21 e sabato 22 giugno all’interno dei cortili del Palazzo Comunale, “Besozzo in
  • Esterno Notte 2019, un’estate di grande cinema

    Sarà un’estate di grande cinema. È pronta a partire, sotto la tensostruttura dei Giardini Estensi, la 32esima edizione della rassegna cinematografica “Esterno Notte”. Oltre 40 le serate a Varese, per un programma che si estenderà dal 13 giugno al 1° settembre e al quale vanno
  • Cortisonici: due corti passano le Primarie

    Sono due i vincitori delle Primarie di Cortisonici, che si sono tenute sabato 19 gennaio presso le Cantine Coopuf: il pubblico ha espresso preferenza a pieni voti per il corto venezuelano Lucy, di Roberto Gutierrez. Al secondo posto Broccoli di Ivan Sáinz-Pardo, Germania. Due lavori ironici,
  • Cortisonici 2019, al via le primarie

    E’ tempo di elezioni europee e anche il festival Cortisonici invita il suo pubblico al voto: appuntamento con le Primarie di Cortisonici per sabato 19 gennaio, ore 20.30 presso le Cantine Coopuf, per votare e selezionare uno o due dei cortometraggi che saranno presentati alla XVI edizione