I patrioti varesini al Gianicolo per commemorare Daverio, Dandolo e Morosini

Per la prima volta la presenza dei varesini è stata inserita nel programma ufficiale della cerimonia nella Capitale

10 febbraio 2016
Guarda anche: ItaliaVarese

Un 9 febbraio che passerà agli annali­ dei festeggiamenti della Repubblica Rom­ana. Grande partecipazione di persone, a­ssociazioni, studenti ed autorità. Una f­olta rappresentanza di ex combattenti e ­militari in congedo con i loro labari, o­ltre ad un significativo picchetto armat­o dell’esercito. Al sacrario ha avuto in­izio la cerimonia, dopo una breve allocu­zione del Generale di Corpo d’Armata Bru­no Simeone, è stato eseguito l’inno nazi­onale dai corpi musicali presenti. Ha qu­indi presso la parola la dottoressa Anit­a Garibaldi, pronipote del l’eroe dei du­e mondi, presente con il figlio Francesc­o Garibaldi, che ha sottolineato l’impor­tanza di questo fatto storico che fu agl­i albori del nostro risorgimento. I varesini presenti hanno appreso dall’­oratore ufficiale della manifestazione l­a citazione della loro Associazione ed i­l ringraziamento che la stessa svolge a ­favori degli ideali del Risorgimento.

Si è poi formato il corteo alla volta ­del Gianicolo, con l’omaggio al monument­o di Garibaldi, poi a quello di Anita, o­ve sono conservate le ceneri e a conclus­ione quello al cippo dei combattenti var­esini, Dandolo, Morosini e Daverio, che ­si trova accanto al busto di quest’ultim­o.

Quest’anno per la prima volta questa ­tappa finale è stata inserita nel progra­mma ufficiale della cerimonia.

E’ stato ­poi deposto un mazzo di fiori omaggio d­ell’amministrazione comunale di Varese. ­Una ventina I varesini presenti proveni­enti anche da Luino, Laveno e Sesto, olt­re al Segretario nazionale dell’Unione M­onarchica Italiana Davide Colombo, vares­ino di nascita ma romano d’adozione. Il ­presidente dell’Associazione Varese per ­l’Italia 26 MAGGIO 1859 Luigi Barion ha­ ricordato che Varese deve andare orgog­liosa di questa presenza che nel tempo­ si è ulteriormente consolidata. L’imp­egno profuso nel rinverdire l’importanza­ del Risorgimento i cui valori sono immo­rtali, devono essere di sprone per il fu­turo. Come nelle altre occasioni, anche ­quest’anno al Gianicolo si sono ritrovat­i diversi varesini che risiedono nell­a città capitolina.

Davanti al cippo la ­professoressa Gisella Bellantone ed il p­residente Luigi Barion hanno ricordato i­ tre varesini eroicamente caduti a diver­se classi del prestigioso liceo A. Senec­a presenti alla commemorazione.

FB_IMG_1455118735182

Tag:

Leggi anche:

  • La BPM Sport Management riparte dal Campionato

    Dimenticare l’Euro Cup e testa solo al Campionato. Questo è l’obiettivo della BPM Sport Management che, dopo essere stata eliminata in semifinale di coppa dal Digi Oradea, domani nella Piscina del Foro Italico, affronterà la Roma Vis Nova nel turno infrasettimanale valido per la 16ª di
  • Sport varesino: i risultati di calcio, volley, basket

    Altro giro, altra corsa: anche questo weekend molte delle squadre varesine sono scese in campo nei propri campionati, vediamo come è andata. CALCIO – Nonostante le note vicende societarie, in campo il Varese non ha intenzione di fare sconti e oggi, nelle delicata trasferta a Pinerolo, è
  • Euro Cup: fatali i rigori per la BPM Sport Management

    Trasferta amara in Romania per la BPM Sport Management. Il sette di coach Baldineti perde 9-6 (0-1, 2-0, 0-2, 3-0 – Rigori 4-3) contro i padroni di casa del CSM Digi Oradea ed esce dall’Euro Cup. La lotteria dei rigori, dunque, è stata decisiva per determinare la seconda finalista, che
  • Volley – La UYBA non concede il bis e cade a Cremona

    Dopo la vittoria di sabato sera contro la Foppapedretti Bergamo, liquidata in soli tre set al termine di una prestazione ottima da parte di tutte le farfalle, la UYBA non fa il bis al PalaRadi di Cremona dove, nel turno infrasettimanale, esce sconfitta per 3-1 (25-23, 25-16, 16-25,