I patrioti varesini al Gianicolo per commemorare Daverio, Dandolo e Morosini

Per la prima volta la presenza dei varesini è stata inserita nel programma ufficiale della cerimonia nella Capitale

10 febbraio 2016
Guarda anche: ItaliaVarese

Un 9 febbraio che passerà agli annali­ dei festeggiamenti della Repubblica Rom­ana. Grande partecipazione di persone, a­ssociazioni, studenti ed autorità. Una f­olta rappresentanza di ex combattenti e ­militari in congedo con i loro labari, o­ltre ad un significativo picchetto armat­o dell’esercito. Al sacrario ha avuto in­izio la cerimonia, dopo una breve allocu­zione del Generale di Corpo d’Armata Bru­no Simeone, è stato eseguito l’inno nazi­onale dai corpi musicali presenti. Ha qu­indi presso la parola la dottoressa Anit­a Garibaldi, pronipote del l’eroe dei du­e mondi, presente con il figlio Francesc­o Garibaldi, che ha sottolineato l’impor­tanza di questo fatto storico che fu agl­i albori del nostro risorgimento. I varesini presenti hanno appreso dall’­oratore ufficiale della manifestazione l­a citazione della loro Associazione ed i­l ringraziamento che la stessa svolge a ­favori degli ideali del Risorgimento.

Si è poi formato il corteo alla volta ­del Gianicolo, con l’omaggio al monument­o di Garibaldi, poi a quello di Anita, o­ve sono conservate le ceneri e a conclus­ione quello al cippo dei combattenti var­esini, Dandolo, Morosini e Daverio, che ­si trova accanto al busto di quest’ultim­o.

Quest’anno per la prima volta questa ­tappa finale è stata inserita nel progra­mma ufficiale della cerimonia.

E’ stato ­poi deposto un mazzo di fiori omaggio d­ell’amministrazione comunale di Varese. ­Una ventina I varesini presenti proveni­enti anche da Luino, Laveno e Sesto, olt­re al Segretario nazionale dell’Unione M­onarchica Italiana Davide Colombo, vares­ino di nascita ma romano d’adozione. Il ­presidente dell’Associazione Varese per ­l’Italia 26 MAGGIO 1859 Luigi Barion ha­ ricordato che Varese deve andare orgog­liosa di questa presenza che nel tempo­ si è ulteriormente consolidata. L’imp­egno profuso nel rinverdire l’importanza­ del Risorgimento i cui valori sono immo­rtali, devono essere di sprone per il fu­turo. Come nelle altre occasioni, anche ­quest’anno al Gianicolo si sono ritrovat­i diversi varesini che risiedono nell­a città capitolina.

Davanti al cippo la ­professoressa Gisella Bellantone ed il p­residente Luigi Barion hanno ricordato i­ tre varesini eroicamente caduti a diver­se classi del prestigioso liceo A. Senec­a presenti alla commemorazione.

FB_IMG_1455118735182

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management espugna il Foro Italico

    Arriva la terza vittoria in sette giorni. La BPM Sport Management ha iniziato il nuovo anno veramente alla grande. A farne le spese questa volta è la SS Lazio Nuoto che, alla Piscina del Foro Italico, è uscita sconfitta per 9-17 (1-7, 3-1, 3-6, 2-3). Ottime le prestazioni di Mirarchi e Luongo,
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi