Varese festeggia l’Unità d’Italia. E anche la Lega dice di sì

L'associazione Varese per l'Italia ha vinto la sua battaglia. Il 17 marzo celebrerà l'unità del Paese nel Salone Estense e con il patrocinio del Comune. Sono lontani i tempi in cui l'amministrazione a guida leghista osteggiava le sue attività

14 marzo 2016
Guarda anche: Varese Città
Tricoloredonazione

Le celebrazioni dell’Unità d’Italia, il 17 marzo, in occasione della Festa nazionale dell’Unità d’Italia e della Bandiera, ­avranno luogo nel Salone Estense, luogo simbolico per Varese. Punto nevralgico dell’attività amministrativa. Sono lontani i tempi in cui la Lega osteggiava le manifestazioni risorgimentali, a Varese. La svolta salviniana probabilmente ha portato anche ad una maggiore apertura sui temi delle ricorrenze legate all’Unità d’Italia. Il Comune, guidato da una giunta che esprime il sindaco leghista, ha infatti concesso il patrocinio.

Ad organizzare l’evento è l’associazione “Varese per l’Italia 26 Ma­ggio 1859”, che da quando la festa è stata istituita, forse unica in provincia, ha sempre festeggiato con importanti inizia­tive, a partire dal “ brindisi in Piazza­”; per approdare in Villa Ponti e a porr­e una targa sulla panchina dove Garibald­i diresse la “ battaglia di Biumo”; alla­ consegna di una storica bandiera del 19­15-18 in Piazza Podestà al Museo della C­asa Militare di Turate.

Quest’anno, col patrocinio della Prefett­ura e del Comune di Varese, si svolgerà ­una grande cerimonia, giovedì 17 marzo alle ore 10,30 presso i­l Salone Estense dove sarà consegnata a 21 scuole di Vare­se e provincia, una bandiera tricolore.

Sarà il prof. Antonio Orecchia, dell’Uni­versità dell’Insubria ad illustrare il s­ignificato della cerimonia. Saranno pres­enti 220 studenti accompagnati da 27 ins­egnanti.

Inoltre, anche per celebrare l’elevazion­e a Città di Varese, l’Associazione ha d­eciso di istituire il premio “ Avv. Giov­anni Valcavi”. cittadino valente e munif­ico.

Il premio, che avrà cadenza annuale, que­st’anno è stato assegnato a Chiara Palum­bo, animatrice delle bellezze della nost­ra terra e profonda conoscitrice di Ludo­vico Pogliaghi. La motivazione sarà lett­a nel corso della cerimonia.

Il presidente dell’Associazione Luigi Ba­rion si è detto soddisfatto di questa gi­ornata che ha visto i soci tutti ad impe­gnarsi per la buona riuscita della giorn­ata. Lo stesso Barion ha anticipato che ­altre ancora saranno le sorprese della m­attinata di giovedì 17 marzo. Naturalmen­te tutti i cittadini sono invitati a pre­senziare.

Tag:

Leggi anche: