Giovani Democratici in piazza per la cultura

Domani un presidio dei GD varesini per chiedere il miglioramento delle condizioni dell'aula studio

14 novembre 2015
Guarda anche: Varese
Giovani Democratici Varese

Varese, è ora di Voltare Pagina. Le elezioni sono vicine, le grandi opere elettorali, trascurate per anni, ricompaiono proprio in questo periodo. Saranno spesi 10 milioni di euro per due parcheggi, uno alla Prima Cappella e uno multipiano in via Sempione, per un totale di poco superiore a 300 posti.
L’idea sarebbe utile, perché il problema della sosta è uno dei più sentiti dai varesini. Purtroppo però sembra che il Comune sia appunto attento solo a queste “grandi opere” e non ad altri settori altrettanto cruciali.
Pensiamo alla cultura, specialmente se legata ai più giovani. Esempio lampante sono gli orari della Biblioteca Civica, per nulla in linea con le esigenze degli studenti, come dimostra la chiusura domenicale, l’apertura dalle 9.30 e la chiusura alle 18. Il problema sarebbe risolvibile destinando nuovo personale tra quello già in forza, peraltro considerevole, all’Assessorato alla Cultura o assumendone altro, ma quando sosteniamo questa tesi, ci viene risposto che non ci sono soldi. E per i parcheggi sì?
È giusto segnalare inoltre le condizioni dell’altra aula studio, la sala Forzinetti (di proprietà del Comune di Varese): è costantemente sovraffollata, a causa dell’ascensore rotto è negato l’accesso ai disabili e, come se non bastasse, piove addirittura al suo interno. È questo che i nostri studenti devono sopportare per qualche posto macchina in più, visto che il costo delle riparazioni sarebbe irrisorio confrontandolo alla spesa destinata ai parcheggi?
“Abbiamo deciso di portare avanti questa iniziativa dal titolo #VoltiamoPagina – spiega Giacomo Fisco, segretario dei Giovani Democratici di Varese Città – perché è veramente ora di voltare pagina. Non è possibile che la giunta comunale in 4 anni e mezzo di amministrazione abbia ignorato completamente le esigenze di noi studenti, non mettendo a disposizione risorse da investire nella biblioteca e nell’aula studio, a favore invece di progetti sconsiderati e troppo costosi. Siamo sicuri che questo i cittadini se lo ricorderanno quando andranno a votare l’anno prossimo”.
I Giovani Democratici si impegnano a sensibilizzare i varesini su questo tema, organizzando un gazebo in Piazza San Giuseppe per domenica 15 novembre, dalle ore 11 alle ore 17: i ragazzi regaleranno e scambieranno libri, sostituendosi così per un giorno alla biblioteca chiusa. Verranno poi raccolte firme da presentare al Sindaco e alla Giunta, per chiedere l’immediato intervento sulla sala Forzinetti e l’apertura domenicale della biblioteca.

Giovani Democratici Varese Città

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi
  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,