Gialli sui Laghi: trionfa Alessandro Marchetti

Quello che le cameriere non dicono è il racconto che permette al toscano di vincere

09 novembre 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloVarese Città
finalisti Gialli sui Laghi 2015

Alessandro Marchetti Guasparini di Castiglione di Garfagnana (Lucca) è il vincitore dell’edizione 2015 di Gialli sui Laghi con il racconto “Quello che le cameriere non dicono” ambientato all’hotel del Ilês Borromées di Stresa. Studente universitario diciannovenne alla facoltà di Giurisprudenza di Pisa, è anche il più giovane concorrente. Si era già distinto come vincitore o finalista di altri importanti premi letterari. Il suo racconto verrà pubblicato sul Giallo Mondadori e si aggiudica un quadro del pittore Carlo Conte. Premio EWWA per la miglior scrittura femminile a Jessica Moro di Sangiano (Varese) e premio per il miglior racconto ambientato nel Distretto Turistico dei Laghi ad Antonella Mecenero di Briga Novarese (Novara) che si aggiudica un artwork dell’artista Lucio Alberto Maggio.
Agli altri finalisti Erika Adale (Varese) – Emiliano Bezzon – Cristina Preti (Samarate – Empoli) – Angela Borghi di (Buguggiate) – Andrea Dallapina (Verbania) – Patrizia Fanchini Pasteris (Chivasso) – Alessandra Guzzonato Cruccu (Banco di Bedigliora) – Marilena Fonti (Viterbo) – Massimiliano Govoni (Pieve di Cento) – Aldo Lado (Angera) – Giorgio Maimone (Vedano Olona) – Alberto Pizzi (Casale Corte Cerro) – Sergio Roic (Lugano) – Massimo Tassistro (Alessandria) – Gianluca Veltri (Milano) – Elena Vesnaver (San Vito al Tagliamento) premi offerti da strutture turistiche del Distretto Turistico dei Laghi, di Avigliana (TO) e del Canton Ticino.

Il premio per racconti gialli inediti ambientati sui laghi, è organizzato in collaborazione con EWWA (European Writing Women Association) con il Giallo Mondadori insieme all’Associazione Turistica Pro Loco di Stresa, e al Distretto Turistico del Laghi e con il patrocinio della Regione Lombardia. I racconti sono stati selezionati da una prima giuria composta da Alessandra Bazardi, Lilli Luini e Ambretta Sampietro ideatrice del premio mentre il vincitore è stato determinato da una supergiuria composta da Mariangela Camocardi e Carmen Giorgetti Cima, presieduta dal Direttore Editoriale del Giallo Mondadori Franco Forte.
La premiazione è stata organizzata dal Festival del Racconto del Premio Chiara e si è svolta a Varese domenica 8 novembre a Villa Recalcati.
Sono stati ben 103 i racconti pervenuti da Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Friuli, Emilia e Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo,Lazio, Campania, Sardegna e Svizzera Italiana.

altri dettagli su www.giallostresa.jimdo.com

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio