Germignaga: Emergency parla di mine antiuomo

Importante successo per la serata all'ex Colonia Elioterapica

13 giugno 2016
Guarda anche: LuineseSalute e Cucina
emergency

Grande successo per la serata divulgativa organizzata la sera dell’ 11 giugno, presso la ex Colonia Elioterapica di Germignaga dal gruppo Emergency di Varese: con la regista Cristina Bocchialini e il relatore di Emergency Giuseppe Villarusso si è parlato di mine antiuomo.

La serata, moderata dal sindaco di Germignaga Marco Fazio, è stata patrocinata dal Cai, dalla Pro Loco di Germignaga, dall’associazione Solaris, da Terre di Lago, dal Gim e dal Comune di Germignaga. Nel corso dell’incontro è stato proiettato il documentario “The curse of the sands” diretto dai registi Cristina Bocchialini ed Ayman El Gazwy prodotto per Al Jazeera Documentary. I due registi hanno sapientemente raccontato la piaga delle mine antiuomo, posizionate nell’area di El Alamein ai tempi della battaglia, che ancora oggi mietono vittime. Scambiate spesso per giocattoli dai bambini o come oggetti di uso quotidiano dalle famiglie locali a distanza di più di 70 anni uccidono e feriscono ancora la popolazione.

Con l’utilizzo di telecamere a spalla, i registi hanno raccontato i fatti dal punto di vista delle vittime che tratteggiano con le loro parole e con i corpi colpiti dalle mine la storia di un paese dove gli strascichi della follia bellica producono ancora effetti devastanti. Alla proiezione è seguita la presentazione delle attività di Emergency curata dal relatore Giuseppe Villarusso che ha raccontato l’attività della onlus fondata da Gino Strada e ha risposto alle numerose domande del pubblico. Durante tutta la serata i volontari del gruppo Emergency di Varese hanno curato il banchetto informativo e di vendita gadget all’ingresso della Colonia Elioterapica.

Tag:

Leggi anche:

  • Richiesta Audizione Comune Di Germignaga

    “Ho letto con preoccupazione la lettera, con richiesta di audizione, inviata dal sindaco di Germignaga Marco Fazio riguardo la chiusura di due aziende del territorio dell’alto varesotto avente sede nel suo comune. Considerata sia la gravità del problema sottolineato dal sindaco che la