Furti continui al campo da calcio di Marnate

Spaccata al centro sportivo di viale Kennedy. Circa 2.000 euro di bottino

07 dicembre 2015
Guarda anche: Busto Arsizio
Furto

L’ultimo di una serie di furti che colpisce il centro sportivo di viale Kennedy, a Marnate. Da mesi infatti i ladri si introducono all’interno della struttura per fare razzia. 

Questa volta hanno puntato ad entrare nel bar del campo dal calcio, sfondando la parete.

Ora, i dirigenti chiedono l’installazione di un sistema di videosorveglianza. Il bottino si aggirerebbe attorno ai 2.000 euro, tra divise bibite e liquori. Non hanno risparmiato nemmeno la cassetta per la raccolta di soldi da devolvere in beneficenza.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Auto distrutte a Giubiano

    Auto vandalizzate a Giubiano la notte tra sabato e domenica. Il risveglio, la mattina di Pasqua, non è stato propriamente gioioso per alcuni abitanti del quartiere, nella zona tra l’Ospedale Del Ponte e l’Ospedale di Circolo, che hanno trovato le proprie vetture vandalizzate, con i
  • Malpensa, rubavano profumi pregiati. Arrestati quattro romeni. FOTO

      Giorni intensi per la Squadra Investigativa della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto di Malpensa. Nelle scorse settimane erano stati segnalati svariati furti all’interno di attività commerciali site nella zona partenze di questo aeroporto. L’accurata analisi delle immagini dei
  • Entrano per rubare e picchiano il cane

    A far supporre il “pestaggio” del povero animale, l’atteggiamento impaurito che, dopo la visita dei ladri, aveva il pastore tedesco. Il furto, avvenuto nella frazione di Carcano, ad Albavilla, in provincia di Como, ha fruttato ai ladri circa 400 euro in preziosi.
  • Rapinavano “in branco”, sottraendo smartphone e tablet sui treni. Denunciati dieci ragazzi africani

    Lo scorsa settimana si è conclusa una complessa attività investigativa a firma della Polizia Ferroviaria di Varese, che ha portato alla denuncia per furto, rapina e ricettazione di dieci ragazzi, di cui sette minori, residenti a Gallarate ma di origini centro-africane. I denunciati si muovevano