Frontalieri, Monti (Lega Nord): “Si torni alla pressione fiscale precedente”

Il Consiglio Regionale approva la mozione leghista

03 maggio 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
frontiera dogana confine

È stata approvata oggi dal Consiglio Regionale della Lombardia la mozione della Lega Nord relativa alla Convenzione Italia -Svizzera sui lavoratori frontalieri.
“L’accordo Roma-Berna del 2015 – ha spiegato in aula il consigliere Emanuele Monti – ha rappresentato una radicale rivoluzione in quanto ha abolito due meccanismi finora inamovibili: la totale tassazione alla fonte e i ristorni ai Comuni di frontiera, che rappresentano una cifra di circa 60 milioni di euro annui. L’accordo risulta del tutto penalizzante sia per i lavoratori sia per i Comuni, in quanto non è stata ancora fatta alcuna chiarezza sui ristorni e si calcola che il nuovo regime fiscale comporterà un esborso aggiuntivo di circa 3000 euro/anno per ogni frontaliere.”

“Inoltre – ha proseguito il consigliere della Lega Nord – l’INPS non ha ancora fornito spiegazioni circa il fondo di 200 milioni di euro: un vero tesoretto costituito con i contributi di disoccupazione versati dai frontalieri ristornati dalla Svizzera all’Italia.”
“Per questi motivi la nostra mozione – ha affermato il rappresentante del Carroccio – chiede al presidente Maroni e alla Giunta Regionale di farsi portavoce presso il Governo per ottenere una pressione fiscale per i lavoratori pari a quella preesistente la Convenzione e affinché si giunga ad un accordo scritto fra Stato e Comuni sulla questione dei ristorni.”

“La mozione invita poi la Giunta ad istituire un tavolo di lavoro con i parlamentari lombardi, Sindaci, Comunità Montane, Province e associazioni dei frontalieri per individuare soluzioni concrete alle problematiche dei territori di confine. Si richiede infine un intervento presso le competenti Autorità elvetiche affinché venga esclusa ogni iniziativa discriminatoria e lesiva nei confronti di cittadini italiani occupati in Svizzera e di aziende italiane interessate al mercato elvetico.”

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo