Frontalieri, Monti (Lega Nord): “Si torni alla pressione fiscale precedente”

Il Consiglio Regionale approva la mozione leghista

03 maggio 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
frontiera dogana confine

È stata approvata oggi dal Consiglio Regionale della Lombardia la mozione della Lega Nord relativa alla Convenzione Italia -Svizzera sui lavoratori frontalieri.
“L’accordo Roma-Berna del 2015 – ha spiegato in aula il consigliere Emanuele Monti – ha rappresentato una radicale rivoluzione in quanto ha abolito due meccanismi finora inamovibili: la totale tassazione alla fonte e i ristorni ai Comuni di frontiera, che rappresentano una cifra di circa 60 milioni di euro annui. L’accordo risulta del tutto penalizzante sia per i lavoratori sia per i Comuni, in quanto non è stata ancora fatta alcuna chiarezza sui ristorni e si calcola che il nuovo regime fiscale comporterà un esborso aggiuntivo di circa 3000 euro/anno per ogni frontaliere.”

“Inoltre – ha proseguito il consigliere della Lega Nord – l’INPS non ha ancora fornito spiegazioni circa il fondo di 200 milioni di euro: un vero tesoretto costituito con i contributi di disoccupazione versati dai frontalieri ristornati dalla Svizzera all’Italia.”
“Per questi motivi la nostra mozione – ha affermato il rappresentante del Carroccio – chiede al presidente Maroni e alla Giunta Regionale di farsi portavoce presso il Governo per ottenere una pressione fiscale per i lavoratori pari a quella preesistente la Convenzione e affinché si giunga ad un accordo scritto fra Stato e Comuni sulla questione dei ristorni.”

“La mozione invita poi la Giunta ad istituire un tavolo di lavoro con i parlamentari lombardi, Sindaci, Comunità Montane, Province e associazioni dei frontalieri per individuare soluzioni concrete alle problematiche dei territori di confine. Si richiede infine un intervento presso le competenti Autorità elvetiche affinché venga esclusa ogni iniziativa discriminatoria e lesiva nei confronti di cittadini italiani occupati in Svizzera e di aziende italiane interessate al mercato elvetico.”

Tag:

Leggi anche:

  • A cavallo tra le rocce lunari, e su astronavi fai da te

    Quante ne sono state dette sulla terra e sulla luna, sabato 18 ottobre a Busto Arsizio se ne vedranno delle belle sull’argomento. Appuntamento dalle 10 alle 16 al maneggio La Bastide in via Samarate, 150. Si farà una gimkana a cavallo tra modelli di rocce lunari, si costruirà un’astronave
  • Conferimento Ufficiale del Titolo Comune Europeo dello Sport 2019 alla Città di Sesto Calende

    Un lunedì pieno di emozioni ed entusiasmo è stato lo scorso 30 ottobre presso la sala d’onore del CONI a Roma per Simone PINTORI (Consigliere Comunale Delegato allo Sport) Danila DE CANDIDO (Consigliere Comunale Delegato ai Bandi) Andrea SCANDOLA (Rappresentante della Pro Sesto) Daniele
  • Cinque mastini della Pallanuoto Banco BPM Sport Management convocati in Nazionale

    Saranno ben cinque gli atleti della Pallanuoto Banco BPM Sport Management che dal 29 ottobre all’1 novembre 2017 si ritroveranno al Centro Federale di Ostia per il raduno collegiale della Nazionale Italiana. Il Commissario Tecnico Alessandro Campagna radunerà gli azzurri per quattro giorni di
  • Definiti gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup

    Sorteggiati oggi gli accoppiamenti dei quarti di finale di Len Euro Cup, con la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che ha conosciuto il nome della sua avversaria: la Stella Rossa Belgrado. La formazione guidata da mister Marco Baldineti dunque sfiderà la compagine serba (vincitrice