Eremo Santa Caterina: inaugurata la nuova locanda

Da oggi si può anche dormire nella splendida cornice del Lago Maggiore

01 agosto 2016
Guarda anche: LaghiLuinese
eremo santa caterina

Apre la locanda del Ristoro dell’Eremo: da oggi anche turisti e visitatori possono dormire alle Cascine del Quiquio a Santa Caterina. La nuova opportunità ricettiva è parte del più ampio progetto di valorizzazione dell’Eremo siglato da Provincia, Agenzia formativa e Strada dei sapori 12 mesi fa.

«Un anno fa – ha dichiarato il Consigliere a Formazione e Istruzione Paolo Bertocchi – proprio nel momento in cui emergeva nella sua drammaticità il disavanzo dell’Ente, non abbiamo tirato i remi in barca, ma abbiamo voluto scommettere sulle potenzialità di un luogo magico come Santa Caterina, costruendo insieme all’Agenzia formativa e alla Strada dei sapori delle Valli Varesine (ente che raccoglie comuni, comunità montane, parchi e produttori locali dell’agroalimentare) un progetto che valorizzasse il sito di Santa Caterina mettendo al centro le scuole e la formazione».

A luglio del 2015, infatti, l’Amministrazione provinciale in accordo con l’Agenzia formativa decise di allargare a tutte le scuole del territorio la possibilità di poter vivere un’esperienza formativa presso le Cascine del Quiquio, possibilità che fino a quel momento era data solo ai corsi dedicati agli operatori di ristorazione della sede di Varese del Cfp. Tale innovazione, in 12 mesi, ha permesso di vivere questa esperienza formativa agli studenti del Liceo Artistico Frattini di Varese, che hanno realizzato produzioni di micro-editoria sulla base della conoscenza/suggestioni di S. Caterina del Sasso; dell’ISIS Stein di Gavirate (indirizzo turistico), che hanno lavorato sull’elaborazione di piccoli itinerari turistici in italiano e tedesco sul territorio; dell’ITIE Tosi di Busto Arsizio per attività di avvio e approfondimenti sul “debate” e dell’ENAIP di Busto Arsizio, che hanno studiato le produzioni tipiche locali, visitato le aziende agroalimentari del territorio. Collaborazioni che hanno coinvolto più di 200 studenti e che verranno riproposte e potenziate anche nel corso di quest’anno con l’aggiunta del Liceo Sereni di Luino.

«A questo punto possiamo dirci molto soddisfatti per quanto fatto – ha concluso Paolo Bertocchi – Il complesso di Santa Caterina è sicuramente il sito più prezioso della nostra provincia e i nostri studenti meritano, durante il loro importate percorso formativo, di vivere un’esperienza didattica in un luogo così bello e magico. Oggi, infatti, è possibile per le scuole poter offrire ai propri studenti periodi di formazione residenziale presso le strutture di Santa Caterina e con piacere posso anche annunciare che questa occasione non è stata colta solo dalle scuole, ma anche da importanti realtà come la Fondazione Paolo Grassi di Milano e la Fondazione antimafia Scopelliti, che nelle prossime settimane organizzeranno due workshop seminariali di una settimana ciascuno».

Parole di soddisfazione le ha espresse anche Angela Viola, Presidente della Strada dei sapori delle Valli Varesine, che gestirà la locanda: «La nostra realtà, che è un ente no profit, è felice di partecipare da un anno a questo progetto insieme a Provincia di Varese e Agenzia formativa. Il nostro compito è quello di gestire il ristoro dell’eremo e riutilizzare tutto l’utile che deriva da questa attività per potenziare l’offerta turistica e di formazione residenziale nel complesso di Santa Caterina. Oggi con l’apertura della locanda, abbiamo recuperato una serie di spazi prima chiusi al pubblico e potenziato così anche l’offerta ricettiva in un contesto davvero unico a livello internazionale. Non dobbiamo infine dimenticare che, grazie alla collaborazione con la Provincia e con i Comuni, in questi mesi siamo anche riusciti a riattivare gli Iat di Santa Caterina e di Laveno Mombello».

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti