Colombo (Lega): “L’Amministrazione provinciale di centrosinistra penalizza l’Eremo di Santa Caterina del Sasso”

Il capogruppo della Lega interviene in merito alle decisioni prese dall'Amministrazione di centrosinistra della Provincia di Varese

03 agosto 2018
Guarda anche: Varese provincia
“L’Amministrazione provinciale sta penalizzando l’Eremo di Santa Caterina del Sasso. Non trovo al momento altra risposta, vista la decisione di non rinnovare la convenzione con la Comunità, l’Associazione Oblati di San Benedetto, che per oltre vent’anni ha gestito l’Eremo, con attività  di erboristeria, luogo di accoglienza e vendita soggetti religiosi e artigianali di propria produzione. Fornendo a chi arriva le informazioni e tutti i materiali necessari alle visite. Insomma, a seguito di un’ordinanza dell’Amministrazione provinciale di fine luglio dovranno essere chiusi i due punti di accoglienza gestiti dalla Comunità dal giorno 15 agosto, ovvero i principali punti di riferimento per tutti i visitatori e i turisti che si recano all’Eremo”. 

Marinella Colombo, Capogruppo della Lega in Consiglio provinciale, interviene sulla decisione dell’Amministrazione di centrosinistra della Provincia di Varese.

“La Comunità  dovrebbe lasciare l’Eremo dopo averlo gestito per 22 anni, entro il prossimo 1 ottobre con la notevole difficoltà di un trasloco complesso in presenza ancora di tanti turisti – prosegue Colombo -, e a quanto ci risulta senza mai aver ricevuto alcun tipo di osservazione sul loro operato in oltre 20 anni. Anzi, parlando con i diretti interessati, ci è stato fatto notare come i gestori dell’attività abbiano sempre dato ampia disponibilità ai cambiamenti di orari di apertura, oltre ad aver supplito alle mancanze della Provincia stessa, aiutando per il mantenimento del decoro e della pulizia del luogo”. 

Secondo l’esponente leghista, “l’Amministrazione provinciale ha preso una scelta che va nella direzione opposta rispetto a quella di incentivare il turismo del territorio. Una scelta di cui dovrà rispondere ai cittadini”. 

Tag:

Leggi anche: