Ema, Strasburgo da il via libera per la sede ad Amsterdam

Una risposta affermativa condizionata però dalle decisioni dell’Unione Europea

15 marzo 2018
Guarda anche: Mondo

Con 507 voti a favore, 112 contrari e 37 astenuti il Parlamento Europeo ha dato il via libera “condizionato” al trasferimento dell’Ema (l’Agenzia europea del Farmaco) ad Amsterdam.

“Siamo riusciti ad avere il mandato alla plenaria per il trilogo. Questo significa che ci siederemo con il Consiglio e la Commissione a negoziare sulla sede della nuova agenzia e sulle condizioni alle quali stiamo subordinando la nostra decisione” spiega il relatore Giovanni La Via, eurodeputato di Ap (gruppo Ppe).

Il Parlamento europeo ha dato l’ok all’attribuzione a Amsterdam dell’Ema, confermando quanto fin’ora stabilito.

La novità riguarda però una serie di condizioni necessarie per verificare la realizzazione della sede nei tempi promessi. Si tratta quindi di un via libera condizionato.

Ema dovrà trasfersi nella sede temporanea (lo Spark Building a Amsterdam, ndr) non più tardi del 10 gennaio 2019 e entro il 16 novembre 2019 nella sua sede permanente (il Vivaldi Building nella zona del Zuidas). 

Tag:

Leggi anche:

  • Successo per la Premiere di Libera a Milano

    Anteprima sold out per “Libera” al cinema Anteo di Milano. L’ltimo film del regista Luciano Silighini Garagnani ha visto la sala gremita di ospiti che a fine proiezione hanno applaudito per circa 3 minuti. “Fa piacere vedere l’entusiasmo del pubblico quando si proietta
  • Consiglio Regionale si apre col ricordo dell’ex consigliere Iolanda Nanni e della funzionaria Angela Zerilli

    Il Consiglio regionale, presieduto da Alessandro Fermi, ha aperto i lavori odierni con la commemorazione dell’ex consigliere regionale Iolanda Nanni, scomparsa il 27 agosto dopo una lunga malattia, e di Angela Zerilli, la funzionaria regionale che ha perso la vita nel crollo del Ponte
  • Starbucks Milano, migliaia in coda per il cappuccino a 4,50€

    Erano in migliaia questa mattina in coda davanti alle porte del nuovo Starbucks in Piazza Cordusio, inaugurato nella giornata di ieri alla presenza dei rappresentati della città, l’AD della società e tanti personaggi noti, il tutto in una cerimonia esclusiva, che ha costretto la polizia a
  • Milano accoglie lo Starbucks più grande d’Europa

    Il 6 settembre apre al pubblico il primo store italiano Starbucks, la Reserve Roastery nello storico palazzo delle Poste di piazza Cordusio, a poca distanza dal Duomo: 2300 metri quadri con una grande tostatrice Scolari e tutto il procedimento a vista. Una scelta importane fatta da Howard Schultz,