Elezioni 2016, Sabba: “A Busto Arsizio abbiamo la forza per esprimere un sindaco non leghista”

La lista Busto Grande aveva lanciato il nome di Emanuele Antonelli

26 novembre 2015
Guarda anche: Busto Arsizio
2015-05-25 17.31.41

 

“La rosa dei possibili candidati sindaco si delinea in città, almeno per quelle che sono le forze che hanno, a fasi alterne, governato dal dopo guerra a oggi, cioè centro destra e la sinistra democristiana. Da una parte Paola Reguzzoni, dall’altra il solito uomo di partito Mariani oppure la novità (per me positiva) Castiglioni”. 

Questo il commento di Matteo Sabba di Busto Grande.

“Ma per quel mondo che ho conosciuto da vicino che è il centro destra, non posso che riconoscere una sconfitta per abbandono da parte di Forza Italia.

È incredibile che nella città simbolo del PDL prima e di Forza Italia poi, non si riesca ad alzare la testa e chiedere di contare di più per avere almeno la voce più grossa per la scelta del candidato sindaco.

Comprendo molto bene il fatto che all’interno del partito non ci siano profili adatti a ricoprire quel ruolo, ed è proprio per questo che era nata l’idea, che proporre come Busto Grande Antonelli, avrebbe da una parte agevolato il centro destra, che in mancanza di nomi di tal livello si potevano accodare e dall’altra svecchiato una gerontocrazia che governa Busto dagli anni 80 e che aveva avuto l’unica nota positiva nella produzione di un personaggio come Gigi Farioli.
Questo perché nell’ottica di una vittoria di Antonelli e Busto Grande (se pur con anche i voti del centrodestra), mi sarei sentito sicuro che ci sarebbe stato un ricambio totale oltre che nei modi (le segreterie dei partiti sarebbero state annullate nella spartizione) ma anche come assessori, portando un’aria nuova, necessaria per affrontare le prossime sfide, molto più complicate di quelle conosciute finora”.

E quindi un ragionamento sulla possibilità che a Busto il centrodestra esprima un candidato di centrodestra non leghista.

“Credo che Busto sia veramente l’unica realtà che per storia possa aspirare ad avere un candidato sindaco non leghista e quindi non di cognome Reguzzoni. Ma la debolezza forzista sta regalando anche l’ultima candidatura, già solo la candidatura, perché probabilmente contro un Gianluca Castiglioni unica novità ( anche se portata avanti da un gruppo come quello di bottini che anch’esso governa la città da oltre 30 anni) nel panorama, vedrebbe la sinistra democristiana (sostenuta anche dalla sinistra “ottocentesca”) vincere agevolmente al secondo turno”.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti