Dipendenti pubblici “scansafatiche”? La giunta di Varese dà un giro di vite

L'amminiatrazione ha reso più severe le regole per la valutazione dei dipendenti

21 luglio 2015
Guarda anche: Varese
comune varese palazzo estense

La giunta di Varese dichiara “guerra” ai dipendenti comunali che lavorano poco. Con un provvedimento che modifica la valutazione delle prestazioni del personale. 

“Finora i dipendenti venivano valutati con una scala da 0 a 10 – spiega l’assessore Simone Longhini – e quasi sempre i dirigenti davano come valutazione sempre il massimo. Con questo provvedimento abbiamo modificato la scala di valutazione portandola da 0 a 100, in modo da rendere più facile una diversificazione dei giudizi sull’operato dei dipendenti”.

Si tratta, secondo Longhini, di un metodo per favorire la meritocrazia.

“È giusto che chi ottiene maggiori risultati venga premiato, mentre chi non ce la fa non può ottenere la stessa valutazione di chi ottiene maggiori successi”.

E per spingere i dirigenti a diversificare le valutazioni è stata introdotta una clausola: “Se i dirigenti non si impegneranno a diversificare le valutazioni sul lavoro dei dipendenti dell’area di riferimento potranno subire penalizzazioni fino a 20 punti”.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti