Ciclismo: la “Binda” cerca volontari per la Tre Valli

Gli organizzatori della storica corsa alla ricerca di nuovi sostenitori

19 luglio 2016
Guarda anche: SportVarese Città
trevalli

 

Sono due i prossimi grandi eventi in programma a settembre che vedono la Società Ciclistica Alfredo Binda già da tempo al lavoro per l’organizzazione.

Domenica 25 settembre andrà in scena la prima edizione della Granfondo Tre Valli Varesine, gara su strada aperta a tutti gli appassionati della bicicletta che vogliono sfidare, in primis se stessi, sulla lunga distanza. Partenza e arrivo al Velodromo Luigi Ganna – Stadio Franco Ossola a Varese con due tracciati: il granfondo di 156 chilometri e il mediofondo di 103 chilometri che porteranno alla scoperta di alcuni dei luoghi più suggestivi del nostro territorio:

 

Martedì 27 settembre, poi, sarà il giorno della 96° edizione della Tre Valli Varesine. Gara per professionisti che chiuderà il Trittico Regione Lombardia e che sarà un utile banco di prova per la nazionale azzurra in vista dei Campionati del Mondo di ciclismo che si disputeranno dal 9 al 16 ottobre a Doha in Quatar.

La gara partirà, per la prima volta nella storia, dal centro di Saronno e si concluderà davanti a Palazzo Estense a Varese – come ha recentemente confermato il nuovo sindaco varesino Davide Galimberti nel corso di un interessante incontro con il presidente della S.C. Binda Renzo Oldani, attestando la sua piena disponibilità al fianco della Binda.

La società bianco-rossa sta già studiando il percorso di gara che verrà svelato nelle prossime settimane. La Tre Valli è, ad oggi, l’evento sportivo più importante organizzato nella nostra provincia e si conferma, ogni anno di più, come il più potente strumento di promozione del territorio a livello internazionale.

 

Per organizzare al meglio questi due importanti appuntamenti sportivi la S.C. Binda ha bisogno del supporto di tutti: Istituzioni, Aziende e soprattutto dei cittadini, amanti della bicicletta e non solo. Vista la portata degli eventi e la grande partecipazione di pubblico attesa, è necessario potenziare lo staff dei volontari. Per questo la società ciclistica varesina lancia un appello a tutti coloro i quali volessero entrare a far parte di una grande squadra. Un’occasione unica per vivere da protagonisti eventi internazionali e conoscere da vicino i più forti atleti del pedale.

Chi fosse interessato può iscriversi sul sito www.trevallivaresine.com e verrà presto ricontattato per definire meglio il piano operativo.

Le mansioni da svolgere sono numerose e diversi i profili necessari. Per questo la S.C. Binda ha già organizzato per venerdì 29 luglio alle ore 21:00 presso l’Oratorio di Sant’Ambrogio un primo incontro operativo con i volontari.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio