Chiude la Condenser. Oltre cento dipendenti verso il licenziamento

La parola fine per lo stabilimento di Ispra si scriverà nell'estate 2016

23 ottobre 2015
Guarda anche: EconomiaLaghiLavoro
elettrodomestici

La crisi dell’elettrodomestico fa una vittima eccellente: l’avventura della Condenser di Ispra sembra infatti giunta alla conclusione.
109 lavoratori, quasi tutti compresi nella fascia d’età 40-50, resteranno senza impiego, con le ovvie difficoltà dovute al ricollocamento di chi, non più giovanissimo, è ancora troppo lontano dall’età pensionabile. La cassa integrazione straordinaria si concluderà in estate e per l’azienda del gruppo Reco si avvieranno dunque mobilità e licenziamenti, al netto di un paio di persone che dovrebbero restare come guardiani del complesso. La Condenser, al momento, prosegue l’operatività in Polonia, dove però la crisi inizia ad affacciarsi; anche per questo non è previsto alcun trasferimento dei varesini nelle sedi estere.
La situazione di difficoltà della fabbrica si protrae comunque da molti anni: nel 2008, infatti, 40 lavoratori erano già stati messi in mobilità

Tag:

Leggi anche: