Casorate Sempione, il sindaco Cassani: “Via gli autovelox dalle nostre strade”

Il neoeletto primo cittadino non accetta di fare cassa col rilevatore di velocità posizionato sul Sempione

16 luglio 2015
Guarda anche: Malpensa
autovelox1

A Casorate Sempione gli autovelox non andranno più di moda. La nuova amministrazione comunale a guida Dimitri Cassani lo garantisce senza mezzi termini: “Quello che per noi è sempre stato una sorta di “furto legalizzato” non farà parte della nostra politica. Rinunciamo a fare cassa in questo modo e comunque non metteremo le mani nelle tasche dei casoratesi”.

Dunque, sospiro di sollievo per i tantissimi automobilisti e camionisti che percorrono la celeberrima strada statale del Sempione: solo in pochi hanno scansato lo spauracchio di una macchinetta inflessibile, capace di erogare multe salate sopra i 60 km/h.
Ma è, intanto, proprio sul “fare cassa” della passata amministrazione di centrosinistra che la nuova giunta e la nuova maggioranza si scagliano, perché all’appello mancano quasi 900mila euro proprio dalle sanzioni comminate con l’autovelox.
“I verbali erano negli scatoloni” dicono il sindaco  Cassani e il suo vice Carlo Demolli.

Dei 2,5 milioni di euro registrabili come multe dal 2009, ne è entrato più o meno un terzo nelle casse comunali.
Oltre a chi ha presentato ricorso – diritto di ogni singolo cittadino – c’è chi ha lasciato la multa in un cassetto sperando che nessuno se ne ricordasse più. Ora la nuova amministrazione procederà con i solleciti, come previsto dalla normativa vigente, ma si riserverà la facoltà, nel caso di persone in situazioni economiche particolarmente delicate, di non incassare il maltolto, con la consapevolezza che, da ora in poi, si dovranno comunque cercare nuove entrate per sostituire i mancati introiti dell’implacabile autovelox.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il