Camera di Commercio: dipendenti preoccupati dal riordino

La RSU ritiene deleteri i tagli previsti

05 febbraio 2016
Guarda anche: EconomiaLavoro
camera di commercio fontana

La Camera di Commercio di Varese e la sua Azienda speciale Promovarese da sempre sono in prima linea nel sostenere, tutelare e promuovere lo sviluppo del territorio varesino e delle sue imprese.
Tutto ciò oggi viene messo in discussione dal decreto di riordino del sistema camerale che prevede di cancellare gran parte delle funzioni svolte a favore delle imprese:
– niente più contributi, agevolazioni e finanziamenti alle imprese
– niente più promozione dell’internazionalizzazione e servizi di assistenza all’export
– niente più sostegno all’innovazione e alle start-up
– niente più servizio di marchi e brevetti
– niente più formazione per imprese, professionisti e consumatori
– niente più servizi di conciliazione e camere arbitrali
– niente più dati e analisi per capire l’economia del territorio e anticiparne i trend
– niente più attività fieristiche e congressuali
oltre alla conferma del dimezzamento del diritto annuale (la principale fonte di entrata), la riduzione a 60 enti camerali in tutto il territorio nazionale e il taglio del personale del 15% (se accorpato 25%).
Rispetto ai circa 7.000 dipendenti attuali delle Camere di Commercio (che supportano tutte le imprese del territorio nazionale), l’esubero del personale sarebbe di quasi un migliaio di persone.
Considerando poi il sistema camerale allargato (Aziende speciali e società consortili e non), le persone coinvolte aumentano ad oltre 12.000: ciò significa che circa 3.000 persone potrebbero essere messe in mobilità o perdere il proprio posto di lavoro.
Sul territorio varesino sono un centinaio, tra Camera di Commercio e Promovarese, i lavoratori che garantiscono quotidianamente un servizio professionale alle 88mila imprese varesine, la maggior parte piccole e medie.
Dove si rivolgeranno queste imprese in futuro? A quanti soggetti diversi?
I lavoratori dell’intero sistema camerale, esprimendo preoccupazione per il proprio destino lavorativo, manifestano la propria indignazione in merito allo spreco di competenze e capacità operative, oltre che per l’ulteriore pesante aggravio di costi a carico delle imprese.
Chiedono quindi che si alzi l’attenzione sul ruolo pubblico delle Camere di Commercio e delle loro Aziende speciali, ruolo che fino ad ora è stato svolto in perfetta sintonia con tutti gli altri attori del territorio, e sui suoi dipendenti ai quali è da sempre stata riconosciuta una alta professionalità.
Verranno organizzate a breve iniziative al fine di far conoscere ai cittadini l’importanza economica, sociale e strategica per il territorio della Camera di Commercio e della sua Azienda speciale Promovarese.
RSU dipendenti Camera di Commercio di Varese

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo